More

    A Foggia va in scena la seconda prova nazionale cadetti di scherma

    Sarà un weekend di grande sport quello che chiuderà gennaio, a Foggia. La nostra città, e più in particolare il padiglione 71 del quartiere fieristico, ospiterà la seconda prova nazionale cadetti under 17 di schema, specialità sciabola e fioretto maschile e femminile. La due giorni che riporterà Foggia alla ribalta nazionale della cronaca sportiva, è stata presentata alla città e alla stampa nella mattinata di oggi, alla presenza delle più alte cariche istituzionali locali. L’amministrazione comunale, rappresentata dalla sindaca Maria Aida Episcopo e dagli assessori Alice Amatore e Domenico Di Molfetta hanno ribadito la grande opportunità per Foggia di utilizzare lo sport come occasione di incontro per sviluppare sinergie istituzionali che possano ripercuotersi anche sull’economia cittadina. L’appuntamento di sabato 27 e domenica 28 (ingresso libero per gli appassionati) sarà già sotto la lente di ingrandimento dell’amministrazione comunale; una sorta di test per monitorare opportunità e criticità generate da un evento che porterà in città qualcosa come 2000 persone, tra atleti, accompagnatori, tecnici e arbitri. Chi ha voluto fortemente spingere sullo sport e, in particolare, puntare su Foggia quale sede della seconda prova nazionale cadetti under 17 di scherma è stato Raffaele Piemontese, vicepresidente della Regione Puglia e assessore regionale con delega allo sport. Dalla Regione l’input decisivo ad associare l’agonismo sportivo alla sensibilizzazione su temi scottanti, come la lotta ad ogni forma di violenza. Non è un caso che, l’organizzazione della manifestazione abbia rinsaldato il sodalizio tra gli organizzatori di Olympia (la polisportiva in prima linea da sempre sulla pratica dell’attività schermistica) e l’Associazione Nazionale Finanzieri Italiani, rappresentata al tavolo dei relatori dall’avvocato Laura Raffaeli che ha ribadito a più riprese la grande opportunità che lo sport assume per essere volano di valori che allontanino anche e soprattutto i più giovani, da una realtà di violenza e sopraffazione. Francesco D’Armiento, grande schermitore foggiano ed azzurro, ha presentato i temi sportivi della manifestazione. Una vetrina per giovanissimi di uno sport nobile e sempre più praticato, che, dopo la rassegna di Salsomaggiore (sede della prima prova nazionale cadetti under 17), avranno l’opportunità di mettersi in mostra anche per le prossime selezioni della rappresentativa nazionale. La conferenza stampa di questa mattina è stata l’occasione per offrire la visibilità che merita anche alla Pinacoteca civica Il 9cento che ha ospitato l’incontro. Una location perfetta, elegante e tutta da scoprire per
    una cittadinanza che, dopo la riqualificazione del sito, può vantare una struttura apprezzata da tutti.

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!