More

    Ancora una volta un’overtime! Sul finale l’Allianz Pazienza stende anche Ozzano!

    Buon mercoledì! Lo si può ben dire, con il cardiopalma, guardando con gioia e fiducia al tabellone del “Falcone e Borsellino”, Allianz Pazienza 82 – Logimatic Group Ozzano 78che tradotto significa successo numero tre, il secondo dopo un overtime. La trasferta di domenica, gli strascichi che essa ha comportato (l’infortunio a Pazin con Tchintcharauli ancora ai box) ed il turno infrasettimanale potevano in minima parte incidere sul match odierno, ed invece dai Neri è arrivata un’altra prestazione convincente, stendendo un team che non arrivava a San Severo con l’intenzione di essere la vittima sacrificale, tutt’altro. Sin dal primo quarto, l’Allianz ha mantenuto il pallino del gioco (16-14) per poi spingere nella frazione successiva, toccando anche il massimo vantaggio dei +10 ma terminando sul 39-31. Il secondo tempo, invece, ha regalato il solito momento di pathos al pubblico giallonero, per la determinazione con la quale Ozzano, meritando, ha resistito agli attacchi dei padroni di casa, portandosi addirittura in avanti sino a pochi secondi dal termine ma venendo sempre recuperati dall’Allianz Pazienza
    successivamente più lucida e cinica nel tempo supplementare sino al termine, e che dimostra ulteriormente la sua resistenza ed audacia.
    È un inizio che soddisfa tutti; una squadra giovane che continua ad inserire nel suo serbatoio benzina vitale e positiva da poter utilizzare nei momenti opachi che la Serie B comporterà. Per lo staff guidato da Nunzi che può continuare a lavorare, proprio come dal primo giorno, con la positività dei rendimenti, per la società e gli enormi sforzi profusi ma anche (e soprattutto, potremmo dire) per la gente di San Severo che merita questi scenari, sperando di vedere sempre più tifosi. La strada, però, è ancora lunga. I successi, anche solo dal punto di vista della classifica, sono fondamentali ma è importante frenare gli eccessivi entusiasmi e ripartire con il solito carisma di sempre.

    DAL 1’ al 20’ – In cabina di regia parte Pierotti assistito da Magrini e Petrushevski ed i centimetri di Gatto e Fall contro il quintetto avversario: Piazza, Abega, Cortese, Mancini e Ly Lee. Petrushevski e poi Magrini e Pierotti da tre, nel mezzo la bomba di Mancini (8-3) Si apre così l’infrasettimanale tra Allianz Pazienza vs Flying balls con un inizio certamente più promettente dalla sponda giallonera che riesce non solo a trovare le giocate giuste ma ha la sua impronta difensiva nitida, chiudendosi e lasciando spazio solo ad alcune individualità degli avversari come Cortese e Piazza. Verso la fine di quarto, la costanza degli emiliani viene premiata arrivando a ridosso dei Neri e terminando la prima frazione sul punteggio di: 16-14. Ozzano completa la sua rimonta e, negli istanti iniziali del secondo periodo, tocca quota 21 mentre la Cestistica resta ferma a quota 16. Coach Nunzi, arrabbiatissimo, chiede il timeout in quanto gli attacchi sanseveresi non hanno più lo ‘smalto’ precedente e allo stesso tempo anche la difesa sempre molto più fragile, considerando appunti il recupero lampo della formazione allenata da Gabriele Giuliani. I cinque punti consecutivi di Guastamacchia e la tripla di Pierotti danno ossigeno puro al tabellone e infatti, in un batter d’occhio, l’Allianz Pazienza riprende il controllo della partita e questa volta, sul 24-21, è la panchina avversaria a optare per la sospensione. Ly Lee segna i suoi primi due punti, Pierotti risponde con una bomba dai 6.75, Cortese accorcia, Guastamacchia ancora da
    tre, Montanari stoppa l’unico ex di serata, Magrini ancora una volta punisce da lontanissimo e Montanari completa l’opera per un 37-27 e che, bisogna ammetterlo, da linfa perfino al popolo giallonero presente al palazzetto. Dal -10, Ozzano riesce a recuperare punti preziosi e si arriva alla pausa sul: 39-31.

    DAL 21’ al 40 – Il compito di San Severo è uno solo: proseguire la partita diligentemente messa in atto sino a questo momento. È il mantra che deve accompagnare i dauni al ritorno dopo la sosta lunga; ed infatti, Pierotti macina punti preziosi per tenere a debita distanza gli avversari, ma dall’altra parte c’è la voglia di non demordere ed i punti di Bechi ridanno morale agli avversari. La partita si incendia a metà e fine quarto quando le iniziative, da ambo i lati, iniziano ad essere rapide ed efficaci, così come il punteggio si fa repentino perché si passa da un vantaggio importante (+10) per l’Allianz Pazienza ad un recupero lampo di Ozzano per il -1 di fine terzo periodo: 55-54. La tripla di Piazza ricambia le sorti del match (55-57) a dimostrazione di quanto nel basket non ci sia nulla di banale e scontato e si debba giocare, al meglio delle proprie capacità, fino all’ultimo secondo. Bechi segna daccapo mentre i Neri non trovano la via del canestro nemmeno da sotto e quel distacco, seppur minimo, 59-62, comporta un leggero nervosismo che non porta benefici. La partita, infatti, si incattivisce: Petrushevski segna da tre per il -5, Pierotti per il -3 e Ozzano è costretta (senza Cortese uscito malconcio) ad utilizzare il minuto di sospensione. In un minuto, quello che resta, succede di tutto e, ancora una volta, manco a dirlo, occorrono altri cinque minuti per decretare il vincitore:
    71-71.

    OVERTIME – Magrini tripla e fa 74-71 e Petrushevski lo imita ma allo stesso tempo, proprio come la prima gara casalinga, gli emiliani non mollano nemmeno un millimetro e sono sempre a ridosso della Cestistica. L’esordio fu vincente e convincente e allora, ripetendo lo stesso trend di pochi giorni fa, anche la partita odierna premia gli sforzi gialloneri. Onore agli avversari, ma il finale è: 82-78.
    IL CALENDARIO – Ravenna, PalaCosta tra quattro giorni. Salto a due domenica 15 alle ore 18.
    IL TABELLINO – Allianz Pazienza San Severo – Logimatic Group Ozzano 82-78 (16- 14, 23-17, 16-23, 16-17, 11-7) Allianz Pazienza San Severo: Stefano Pierotti alles 23 (5/5, 4/9), Mattia Magrini 14 (0/2, 3/8), Arcangelo Guastamacchia 13 (2/6, 2/4), Goce Petrushevski 12 (1/2, 3/6), Tommaso Gatto 9 (2/9, 1/4), Fabio Montanari 7 (1/2, 1/3), Yande Fall 2 (0/3, 0/0), Luca Colombo 2 (0/1, 0/1), Gregorio Urbano 0 (0/0, 0/0), Roman Tchintcharauli 0 (0/0, 0/0), Djordje Pazin 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 18 / 27 – Rimbalzi: 42 12 + 30 (Yande Fall 12) – Assist: 20 (Mattia Magrini 6) Logimatic Group Ozzano: Alessandro Piazza 18 (2/6, 2/7), Lionel Abega 16 (4/6, 1/5), Riccardo Cortese 13 (5/8, 1/5), Costantino Bechi 12 (6/9, 0/1), Gianni Mancini 6 (0/2, 1/1), Carlo Balducci 5 (2/2, 0/5), Giulio Martini 4 (2/2, 0/0), Keller cedric Ly-lee 2 (1/2, 0/1), Mattia Pavani 2 (0/2, 0/1), Federico Terzi 0 (0/0, 0/1), Joel Myers 0 (0/0, 0/0), Giulio Zambianchi 0 (0/0, 0/0) Tiri liberi: 19 / 26 – Rimbalzi: 43 13 + 30 (Keller cedric Ly-lee 9) – Assist: 13(Alessandro Piazza 7)

    Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!