More

    Brambilla e Roma: “Contenti di essere a Foggia, vogliamo dare il massimo”

    Inizia ufficialmente la stagione calcistica del Calcio Foggia che ha presentato il nuovo direttore sportivo Domenico Roma e l’allenatore Massimo Brambilla in conferenza stampa con il presidente Nicola Canonico. Ecco le dichiarazioni dei protagonisti.

    Canonico: “Voglio essere chiaro da subito, abbiamo terminato una stagione che è stata la peggiore per me. Quest’anno abbiamo iniziato con il piede giusto con un direttore sportivo e un allenatore che hanno fame di fare bene. Spero che riescano a portarci in categorie superiori. Vogliamo creare una squadra che faccia divertire il nostro pubblico. Nel girone ci sono squadre importanti ma stiamo programmando condividendo delle scelte tutti insieme. Abbiamo tante trattative in corso per il calciomercato. Ho chiesto loro di poter allestire una squadra con giocatori di esperienza ma anche con giovani interessati che facciano divertire. Sono entrambi molto motivati per fare bene a Foggia e credo che ci daranno tante soddisfazioni. Voglio ringraziare la sindaca per il lavoro svolto nel cercare imprenditori. Abbiamo preso atto che non c’era la possibilità di acquistare il club e in venti giorni ho dovuto decidere se iscrivere la squadra o farla fallire. La passione di questa piazza e la forza di mio figlio che mi ha chiesto di continuare a Foggia mi ha fatto riflettere decidendo di iscrivere la squadra. Dobbiamo riprendere con la stessa voglia e la stessa determinazione. La società sarà sempre vicina alla squadra soprattutto nei momenti difficili. In questi tre anni abbiamo le idee più chiare. Spero si crei l’entusiasmo che serve per fare cose importanti. Possiamo cominciare un ciclo con il mister e l’allenatore soprattutto se le cose vanno come devono. Dobbiamo essere bravi soprattutto nelle difficoltà. Dobbiamo essere tutti uniti per arrivare agli obiettivi importanti. Dopo aver iscritto la squadra ho sentito un affetto particolare della gente. Il Foggia si allenerà sul campo di Amendola ma abbiamo anche altre strutture. Stiamo aspettando di sottoscrivere il contratto. È un campo strategico che può isolare la squadra in alcuni momenti del campionato. Lo scorso anno abbiamo avuto problemi all’interno dello spogliatoio infatti monti non ne fanno più parte. Abbiamo adesso un gruppo che ha tanta voglia di ricominciare subito infatti si stanno già preparando. Abbiamo cominciato a lavorare da tre anni al settore giovanile abbiamo tre quattro elementi che portiamo in ritiro con la prima squadra. Vogliamo valorizzare i nostri ragazzi ma abbiamo il problema delle strutture qui a Foggia. Il comune sta per inaugurare un’altra struttura calcistica. Non voglio giudicare il mio triennio ma voglio che mi valuti la gente”.

    Roma: “Sono stato contattato dal presidente e ho percepito la volontà e fiducia in questo progetto. Ho desiderato che fossi io la scelta per il Foggia e durante il ritorno a casa mia ha chiamato il presidente ero in compagnia di mio padre che ascoltando le parole del presidente mi ha spinto ad accettare questa scelta. Cercheremo di partire per il ritiro con una squadra già pronta, abbiamo diverse trattative in corso già avanzate. Vogliamo dare al mister più calciatori possibile per partire al meglio. Abbiamo deciso di confermare la squadra già in atto poi vedremo durante il mercato quello che potrà accadere. Vediamo se ci saranno opportunità di portare qualche giovane che ho avuto a Messina ma non sarà facile. Cercheremo di portare calciatori funzionali per il mister. Voglio portare le mie idee qui a Foggia ovviamente si lavora con budget di partenza. Le scelte saranno un insieme di confronti con tutti noi. Ai tifosi posso dire che l’impegno sarà massimo lavorando cercando di sbagliare il meno possibile. Lescano è un nostro obiettivo ma non dipende solo da noi ma dalla società Triestina e dalla volontà del ragazzo. De Lucia, neo acquisto rossonero, e Perina sono due portiere validi e inseriremo un portiere under da crescere. Sono due portieri fondamentali per noi. Abbiamo chiuso la trattativa con Danzi che è un centrocampista duttile classe 1999”.

    Brambilla: “Ho scelto Foggia oltre per la passione della gente verso la squadra ma anche per le sensazioni che ho avuto dalle prime chiamate dei direttore e presidente. Avevo in mente ancora lo stadio di Alessandria di Coppa totalmente rossonero e si percepiva questa passione. Ci è voluto poco a convincermi che potesse essere la scelta giusta per la mia carriera. Ho giocato con vari sistemi di gioco ma stiamo cercando giocatori che possano adattarsi su due sistemi di gioco. Stiamo cercando prima di tutto uomini veri che abbiano fame di sudare la maglia. Dopo aver creato un gruppo unito parleremo di sistemi di gioco. I calciatori che ho allenato in questi due anni sono difficili da prendere perché quelli pronti andranno in categorie superiori gli altri vorranno crescere loro. Avere una squadra under 23 permette a questi ragazzi di crescere in casa avendo pazienza in situazioni senza pressioni come in altre società. La squadra deve avere una mentalità propositiva che deve portare tanti palloni in area con gli attaccanti che devono essere tecnici ma di struttura importante. Le reti però possono arrivare da tutti. Voglio dare una mentalità offensiva alla squadra. Sono cresciuto molto nel campionato di Serie C con la Juventus. Mi sento quindi pronto anche se so di essere in una piazza dove ci sono pressioni. Ci sarà tanto lavoro da fare ma conosco bene la categoria. Ho tanta voglia di iniziare. L’obiettivo è tornare ad essere competitivi e giocarcela con tutti. Lavorare nella primavera dell’Atalanta mi ha arricchito come con la Juve. Si sta creando il clima giusto per lavorare in un certo modo. Ho sensazioni molto positive. Conosco Millico da tanto tempo, ha qualità importanti ma lui gioca sul centro sinistra dietro la punta come attaccante esterno. Ha qualità nel tiro e nel dribbling. Cominciamo il 10 agosto con la Coppa Italia che è un impegno importante perché è un obiettivo che vogliamo portare avanti. Sarà la prima partita ufficiale ma ci teniamo molto. Rappresentare questi tifosi è un grande onore e cercherò di renderli orgogliosi di questa squadra”.

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!