Cangelosi (all. Casertana): Mi tengo stretto il risultato ma la gara non mi è piaciuta

0
32

E’ emozionato Cangelosi l’allenatore della Casertana. Gli anni trascorsi a Foggia, la città che lo ha praticamente adottato e dove ha messo su famiglia non si dimenticano facilmente. Aver vinto poi allo Zaccheria, teatro di tanti bei ricordi con Mister Zeman, lo rende anche felice. Sentiamolo. “L’analisi del match ? Dite che  la mia squadra sia stata cinica e spietata. Non so se sia proprio così. Posso soltanto dire che la nostra gara non mi è piaciuta. E molti meriti li ha avuti il Foggia per aver giocato in 10 contro 11 per quasi l’intera gara,  mettendoci in difficoltà fino a quando ha retto fisicamente. Nel primo tempo eravamo sicuramente messi male. Ad inizio ripresa abbiamo cominciato bene ma poi siamo tornati ad esprimerci agli stessi livelli dei primi 45’. Poi ci è girata bene sulle ripartenze ma nel complesso, lo ripeto, non è stata una bella partita. Mi tengo stretto il risultato ma non è andata bene.  Mi contestate la tardività o i mancati cambi ? Li faccio quando penso che la squadra ne abbia bisogno. Non ho provveduto prima perché nella sua confusione la squadra aveva un certo ordine. Poi li ho effettuati perché avevamo diversi ammoniti e avremo potuto prendere anche noi un secondo giallo e l’espulsione. Non mi è piaciuto nel complesso la prestazione. La vittoria a Foggia ? E’ normale che mi fa sempre piacere tornare qui dove mi sono tolto tante soddisfazioni con Mister Zeman. Poi il fatto di aver vinto è relativo. Sicuramente me l’auguravo però con una prestazione diversa. E spero di non dover incontrare il Foggia nei playoff, perché ha dimostrato di avere buone caratteristiche e sia pure in inferiorità numerica ci ha messi in difficoltà. E’ difficile giocare in 10 e l’episodio dell’espulsione ha sicuramente inciso sul risultato. Ai miei ragazzi potrei rimproverare di non aver sfruttato il vantaggio numerico in maniera diversa e non soffrire. Sul tiro di Tenkorang eravamo 0-0 e poteva finire diversamente”.


 [MPF1]