Canonico: “Dobbiamo lavorare con serenità e dare tempo alla squadra”

0
100

In conferenza post vittoria ha parlato il Presidente del Foggia, Nicola Canonico. Ecco le sue dichiarazioni:

Un Presidente vorrebbe sempre vincere ogni domenica. Sono stato coerente e corretto dall’inizio del calciomercato e siamo stati etichettati come una squadra forte. Quando si cambia un gruppo con tanti innesti è normale avere problemi. Siamo solo alla terza giornata e parlare di disastri mi sembra troppo. Tengo conto solo di quello che pensano le curve che ci sostengono. Questo gruppo ha bisogno di tempo e va sostenuto. Non abbiamo detto di voler vincere il campionato ma di giocarcela fino alla fine con le altre. Giudicare già un allenatore come Boscaglia non mi sembra corretto. Trovo vergognoso gli atteggiamenti scorretti che ci sono e ai gufi rispondo che buttare fango sul Foggia non fa bene. Fateci lavorare con serenità perché il calcio ha bisogno di tempo. Spero che vengano abbassati i toni. Se mettiamo in discussione Boscaglia alla seconda di campionato vuol dire che non capiamo niente di calcio. Penso che dare giudizi sui giocatori alla terza giornata è presto. Dobbiamo aspettare la serenità e la conoscenza tra il gruppo. Foggia dà tante tensioni addosso con un tifo più forte rispetto alle altre piazze. Mi è piaciuto l’atteggiamento, la voglia di vincere e il non subire poi il bel gioco sicuramente lo vedremo più in là. Rimaniamo con i piedi per terra con determinazione e voglia di fare bene quest’anno. Voglio più serenità sul mister per farlo lavorare con calma. Abbiamo troppa fretta ma bisogna andare con calma. Ho visto i ragazzi soddisfatti nello spogliatoio dopo due settimane dure e intense. C’è compattezza nel gruppo e con la società. Dovete darci una mano nel continuare ciò che di buono è stato costruito. Qualsiasi tifoso con il primo che sono io è normale essere arrabbiati ma finisce lì. Mettere in discussione quanto di buono fatto e soprattutto l’allenatore non va bene. Un Presidente non può sentirsi dai tifosi fomentati dalla stampa che l’allenatore deve essere mandato via. Non aver potuto giocare nemmeno la partita di coppa e amichevoli con squadre di livello non fa notare le problematiche. Sono sereno perché i ragazzi si stanno applicando a quello che dice il mister. Mi rammarica che Curcio parli ancora del Foggia nonostante sia a Catanzaro“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here