More

    Cudini: “Abbiamo l’opportunità per chiudere l’obiettivo salvezza”

    Il Foggia si prepara alla sfida contro il Sorrento e mister Mirko Cudini ha analizzato la gara in conferenza stampa:

    “I ragazzi stanno assimilando quello che dobbiamo fare in campo. C’è più conoscenza anche con i nuovi. I risultati positivi mentalmente hanno aiutato tanto. La perseveranza dei ragazzi nel credere in quello che fanno sicuramente fa la differenza. Abbiamo preparato la gara anche se solo in tre giorni. Giocheremo su un campo sintetico e veloce. Il Sorrento ha una squadra ben strutturata e non hanno cambiato niente durante il mercato. Dobbiamo recuperare al meglio le energie perché non è facile in tre giorni non saranno sicuramente nelle migliori condizioni. Rizzo è ancora fuori credo che tornerà in gruppo presto ma non dobbiamo affrettare il suo recupero. Di Noia è una buona soluzione in difesa avendo carenza in questo momento nel reparto e può aiutare anche nell’impostazione dal basso. C’è una costante crescita nei nuovi arrivati a gennaio soprattutto in chi ha giocato di più. Quello tutti Rolando, Silvestri ed Ercolani ma potrei fare altri nomi. Prendo sempre tutti in considerazione perché ognuno può darci una mano. Con Ricchetti mi conosco da tanto tempo, fiducia e rispetto reciproco sempre. Stiamo lavorando bene e da i giusti consigli come è stato con il precedente allenatore in seconda. È una figura che si sta inserendo bene. Il cinismo si può allenare come tutto del resto ma ci vuole la disponibilità mentale dei ragazzi nel giocare per il collettivo ed essere altruisti senza pensare all’individuale. In attacco dobbiamo essere molto più prolifici e giocare per il compagno. L’importanza della partita è altissima ma la preoccupazione è tanta perché la terza partita in una settimana è difficile ma per tutti soprattutto per capire come stiamo fisicamente. È un’opportunità per chiudere l’obiettivo salvezza e può darsi nell’aprire qualcosa di diverso ma non possiamo essere presuntuosi. Il Sorrento sta raccogliendo meno di quello che merita, hanno giocato buone prestazioni. È una squadra che se le gioca le partite. Noi dobbiamo fare una partita quasi perfetta. Avere stimoli diversi all’interno della squadra ha fatto molto rispetto al girone di andata. L’impegno che stiamo mettendo con lo staff è lo stesso ma l’affiancamento veloce mi ha sorpreso. Abbiamo tanta voglia di fare e di emergere individualmente dei ragazzi. Millico ha un potenziale ancora inespresso, lui deve migliorare nel fare gol. Sono molto contento di lui ma deve mettere le sue qualità a disposizione della squadra. Il Sorrento ha un giocatore che ha giocato tutte le partite, importante per loro che è Ravasio quindi dobbiamo stare attenti. Sono due in momenti importanti di questo percorso la prestazione negativa contro la Turris che ha fatto scattare qualcosa in positivo e la vittoria in casa contro il Monopoli per come è arrivata ci ha dato qualcosa in più. Sarà una partita difficile per tante situazioni a cui non siamo abituati soprattutto per il campo. Ci sono tante squadre che hanno meravigliato per il percorso e il Sorrento è una di queste. È un girone difficile ma dobbiamo continuare il nostro percorso e forse stupirci di noi stessi”.

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!