More

    Cudini dopo il ko col Cerignola fa il mea culpa: “La responsabilità è solo mia”

    Si fa attendere, invece, Mister Cudini. Quando arriva mostra tutta la sua delusione per la sconfitta che, di fatto, cala il sipario sul campionato, quando c’erano delle rosee aspettative. Ecco la sua analisi: “All’inizio abbiamo fatto fatica ma anche durante tutto il primo tempo. Al di là della loro aggressività siamo stati  poco fluidi. Abbiamo fatto fatica a creare. Siamo stati pure fortunati nel primo tempo a chiuderla in pareggio. Nel secondo tempo abbiamo affrontato gli avversari con un piglio diverso ma non siamo stati puliti nell’organizzazione, mostrando poca efficacia ma siamo riusciti a sviluppare qualcosa. Poi abbiamo concesso troppe palle agli attaccanti avversari. Quella che doveva essere la gara della conferma della classifica ha detto che non siamo stati all’altezza. La responsabilità è solo mia. Si è vero ho avuto difficoltà di formazione e credo che ve ne siate accorti. Oggi  eravamo contati con un solo difensore, Papazov in panchina. Ho dovuto rinunciare a Di Noia per un infortunio e subito dopo anche Antonacci ha avuto i crampi ed ho dovuto cambiarlo. Siamo stati anche spregiudicati ma la gara si era incalanata su un altro binario. Non possiamo dire però che stasera la gara sia l’opposto di quella di Potenza. Domenica la squadra era tranquilla stasera non abbiamo fatto la gara che dovevamo fare. Nel momento del secondo gol non siamo stati lucidi. Abbiamo regalato palla a loro. Si poteva fare fallo o i difensori avrebbero dovuto incrociarsi diversamente. Il Cerignola ha dimostrato si essere una buona squadra”.

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!