More

    Da Padova, l’ottava sinfonia dell’Allianz Pazienza! Vittoria roboante dei Neri

    Nella città delle tre “senza”, l’Allianz Pazienza ritorna… senza nessun rimpianto anzi, felice e soddisfatta. L’undicesima sfida del campionato di Serie B Hold Wild West tra Virtus Pallacanestro Padova e Cestistica San Severo si conclude col punteggio di: 83-94 per i Neri che suonano l’ottava sinfonia, per giunta nel PalaBerta e contro un roster chiamato al riscatto dopo il ko interno contro Lumezzane. Dopo un primo quarto abbastanza equilibrato, la gara sembra prendere la direzione giallonera già dal secondo periodo (42-52) dopo aver prodotto una buona mole di punti grazie all’apporto di tutto l’organico (Pazin, Pierotti, Gatto e Guastamacchia in doppia cifra). Al ritorno sul parquet, la conferma del piano partita messo in atto così diligentemente dagli uomini guidati da Luciano Nunzi arriva frazione dopo frazione, certificando una supremazia non soltanto fisica ma anche mentale, segno di una squadra matura e costretta a giocare senza il suo capitano Magrini ko per un affaticamento muscolare. 

    Si cercava una risposta lontano dal proprio fortino ed eccola che, così nitida e palese, si traduce in numeri: novantaquattro punti segnati, l’ottavo successo (e tre sconfitte), per un totale di 16 lunghezze in campionato e aggancio al secondo. Adesso, però, le statistiche e la classifica – sebbene sia giusto darne un occhio – lasciano il tempo che trovano, anche perché ciò che più conta è l’aver nuovamente osservato una squadra con la cattiveria giusta per imporsi nei parquet nemici. L’Allianz Pazienza c’è e come se c’è! E a noi, questo basta. Prossimo obiettivo? Proseguire su questa strada!

    DAL 1’ al 20’ – In campo si sfidano i cinque padovani Antelli, Ferrari, Scanzi, Cecchinato e Molinaro contro i cinque gialloneri Pierotti, Montanari, Pazin, Gatto e Fall. 5-0 è il mini parziale dei padroni di casa che subito partono forte con la bomba di Cecchinato ed i due punti di Molinaro, ma la risposta dell’Allianz Pazienza non si lascia attendere così, prima Montanari e poi Pierotti (canestro più il tiro libero aggiuntivo), pareggiano i conti anche se nell’azione successiva Ferrari fa 7-5 e poi, subito dopo, Pazin e Pierotti siglano le prime ‘bombe’ di serata e il primo vantaggio sanseverese (9-11). A tre minuti dalla fine del quarto, dopo alcuni momenti di empasse da parte di entrambe le compagini, il punteggio aumenta sia da parte di Padova con la tripla dell’ex giallonero Antelli e i due di Scanzi e sia per la Cestistica San Severo grazie alle importanti realizzazioni di Gatto, Pierotti e Pazin (già a quota 10) anche se c’è da tener d’occhio il tabellone del primo quarto: 25-24 ed anche la situazione falli (Tchintcharauli è a quota 3). Come nella precedente frazione, sono i neroverdi a siglare i primi punti della seconda frazione e, esattamente come nei dieci minuti precedenti, per i dauni c’è il canestro e fallo aggiuntivo preso da Guastamacchia del 27-27, più il pregiato canestro di Pazin per l’ancora vantaggio dei Neri e conseguente timeout di coach De Nicolao. Al ritorno, dopo l’extra possesso e il canestro di Fall, la Virtus produce pochissimo ed è ancora la panchina padovana a fermare il gioco al netto dei quattro punti consecutivi di Colombo per il primo allungo di serata: 31-37. Cecchinato diminuisce subito la distanza con la seconda tripla di serata, ma Guastamacchia e Colombo rispondono esattamente dai 6.75 continuando a dimostrare la supremazia di San Severo che, negli ultimi minuti, sembra aver preso le redini del gioco in mano (35-45). La fiducia comporta altri punti da parte di Montanari e Gatto fino al secondo punteggio prima della pausa lunga: 42-52. 

    DAL 21’ al 40 – Otto palle perse e tanti falli compiuti (Molinaro e Montanari a quattro); si apre così la terza decina di gara con una pallacanestro non propriamente scintillante, considerati gli iniziali due minuti senza canestro da ambo i lati. Lo spettacolo, infatti, non è il massimo ma, d’altro canto, la posta in palio è sempre elevata per una squadra in cerca di punti (Padova) e per un roster che vuole imporsi anche in trasferta per dare continuità ai risultati (l’Allianz Pazienza). Dopo i ticchettii d’orologio senza gioco, ecco le due triple consecutive della Virtus padovana e la prima di Petrushevski più i cinque di Gatto (dall’area e da tre) per il 49-60. Ancora una volta, come comprensibile, De Nicolao richiama agli ordini i suoi ma dopo le sue parole arrivano altri tre punti di Pazin ed il vantaggio sanseverese aumenta nuovamente. Bianconi fa nuovamente sperare i padovani, Pierotti si mette in proprio ma per ben due volte Antelli insacca da lontanissimo ed il parziale dice 59-66. Con l’inerzia leggermente a proprio favore, Padova prova a risucchiare mattoncini preziosi, ma San Severo (specialmente con Pierotti) non si lascia intimidire e conclude ancora una volta in avanti: 61-71. 

    IL CALENDARIO – Alla Zoppas Arena di Conegliano, la Rucker San Vendemiano, squadra attrezzata per competere ad altissimi livelli, aspetta l’Allianz Pazienza Cestistica San Severo. Appuntamento a domenica 3 dicembre ore 18.

    IL TABELLINO –

    Pallacanestro Virtus Padova – Allianz Pazienza San Severo 83-94 (25-24, 17-28, 19-19, 22-23)

    Pallacanestro Virtus Padova: Andrea Scanzi 17 (4/4, 1/4), Michele Ferrari 15 (3/5, 1/1), Michele Antelli 14 (0/1, 4/7), Giacomo Cecchinato 13 (1/2, 3/10), Lorenzo Molinaro 9 (1/1, 2/3), Corrado Bianconi 9 (2/4, 1/3), Federico Osellieri 3 (0/1, 1/2), Federico Schiavon 3 (0/1, 1/1), Marco Ius 0 (0/0, 0/0), Aaron Guevarra 0 (0/0, 0/0), Francesco Padovani 0 (0/0, 0/0), Pietro Zanetti 0 (0/0, 0/0)

    Tiri liberi: 19 / 22 – Rimbalzi: 26 4 + 22 (Lorenzo Molinaro 7) – Assist: 17 (Andrea Scanzi 7)

    Allianz Pazienza San Severo: Djordje Pazin 18 (3/5, 4/10), Stefano Pierotti alles 18 (3/6, 3/4), Arcangelo Guastamacchia 16 (3/4, 3/5), Tommaso Gatto 13 (3/5, 2/5), Fabio Montanari 9 (4/6, 0/1), Luca Colombo 9 (2/4, 1/3), Yande Fall 8 (4/5, 0/0), Goce Petrushevski 3 (0/1, 1/3), Roman Tchintcharauli 0 (0/0, 0/0), Mattia Magrini 0 (0/0, 0/0)

    Tiri liberi: 8 / 11 – Rimbalzi: 26 8 + 18 (Goce Petrushevski 7) – Assist: 11 (Stefano Pierotti allesLuca Colombo 3)
    FOTO: Elle.esse_foto e Onoffproduction

    Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!