More

    Gallo: “Dovevamo chiuderla prima ma accettiamo il pareggio”

    Dopo il pareggio contro il Crotone ha parlato in conferenza stampa mister Fabio Gallo che ha analizzato la gara:

    Ritengo che la squadra abbia fatto bene come nella gara di andata, quando sono arrivato a Foggia dopo una settimana, ho trovato subito il Crotone e vinciamo la gara senza rischiare tanto. Oggi la squadra ha fatto bene,  dovevamo chiudere la partita e solo grazie alla parata pazzesca del portiere del Crotone su Iacoponi, non siamo riusciti a portare a casa il bottino pieno, poi è arrivata questa sfortunata autorete del pareggio a pochi minuti dalla fine. Non posso dire nulla ai ragazzi che hanno fatto una partita tatticamente perfetta, giocata così come l’avevamo preparata, sapendo dove e come avremmo potuto mettere in difficoltà il Crotone. Acettiamo il pareggio e guardiamo avanti con fiducia. A fine primo tempo ho detto ai ragazzi che se a quel punto non eravamo in vantaggio era solo per demerito nostro, perché siamo stati frenetici nelle situazioni importanti ed avevamo la partita sotto controllo con il Crotone che non ci aveva creato particolari problemi. Nel primo tempo potevamo fare meglio nelle situazioni che si sono create. Nel secondo tempo, causa la stanchezza, le squadre si sono un po’ allungate e abbiamo sfruttato bene l’occasione avuta, non siamo poi riusciti a sfruttare a pieno altre 2- 3 occasioni avute, ed abbiamo subito il rocambolesco pareggio finale. Tutto sommato, va bene così. Il Crotone è una squadra costruita per vincere il campionato, anche alla luce di ciò che ha saputo fare nel mercato di gennaio, sapevo però di trovare una squadra moralmente in difficoltà dopo la sconfitta di Avellino, io e la mia squadra, invece! eravamo assolutamente consapevoli di venire a Crotone a giocarci la nostra gara. Non aver avuto Chiricò da avversario, che è un giocatore che sposta gli equilibri, è stato sicuramente un vantaggio per noi. Il forfait nel riscaldamento degli altri due attacanti centrali, Gomez e Cernigoi, ha fatto si che noi avessimo meno riferimenti in avanti ed abbiamo dovuto correggere in corsa il nostro gioco in base alle caratteristiche di D’Ursi che conosciamo molto bene. Le prossime partite le dovremo affrontare tutte come se fosse l’ultima, cercando di consolidare una posizione importante in classifica, che ad oggi è molto corta, e di poter andare a fare i playoff in una ottima posizione di classifica, considerando anche lo stato di forma delle avversarie”.

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!