Gallo: “Voglio vedere solo la crescita della squadra”

0
86

È già vigilia di campionato con il turno infrasettimanale che si giocherà domani e il Foggia affronterà il trasferta la Juve Stabia. Questa mattina ha parlato l’allenatore rossonero Fabio Gallo che ha analizzato la gara di domani:

Non possiamo godere la vittoria perché si gioca subito ma meglio così. Domani è una partita in cui bisogna solo andare avanti perché tornare indietro vorrebbe dire che si fa fatica nel fare questo mestiere. Voglio determinazione e voglia di fare. Mi auguro che questa crescita che si è vista ci sia anche domani. Non penso al turn over ma solo alla partita di domani. Sostengo che possano giocare a distanza di poche ore tranne se si hanno problemi fisici. Ci auguriamo di fare la fase difensiva come sabato. Ci siamo allenati poco perché abbiamo dovuto fare lo scarico domenica per chi ha giocato e oggi la preparazione alla gara. La fase difensiva però deve essere la stessa altrimenti facciamo dei passi indietro. Ho rivisto la partita sabato notte per farla rivedere ai ragazzi domenica. Abbiamo fatto cose buone sull’aspetto tattico ma anche errori. Bisogna lavorare sulle giocate ma per l’autostima dei ragazzi perché i risultati danno serenità, forza e personalità. Un attaccante o fa la fase difensiva oppure non gioca. Vuthaj lavora ma si deve sforzare. Chi non è predisposto e non fa non può giocare a calcio in nessuna categoria. Lo sanno tutti non solo lui. È impensabile che si possa giocare su 60 o 70 metri. Di Noia è squalificata ma gli altri sono tutti disponibili magari qualcuno è affaticato ma abbiamo ancora un giorno per recuperare. Voglio che l’attaccante sia sempre sul primo palo ma per vedere certi concetti ci vuole tempo e soprattutto settimane intere da poter lavorare. La riaggressione è fondamentale ne ho visto un pó sabato. Sto lavorando su questo aspetto a voce ma lo stanno facendo e si stanno sforzando. Appena avranno più condizione fisica si vedrà molto di più. Lerda ha esagerato nel dire che siamo una squadra allo sbando ma siamo una squadra in difficoltà ma non mi permetterei mai di dire quelle cose. Il campo non è nelle migliori condizioni ma verrà sistemato nelle prossime settimane. Allo sbando il Foggia non è, ma la squadra del Foggia va rispettata perché ha vinto. Aspetto mentale e tattico organizzativo sono importanti perché sono collegati. Ho trovato una squadra in difficoltà perché i risultati non arrivavano con un ambiente che mette pressione. I ragazzi erano preoccupati per i risultati. La vittoria gli ha aiutati e il lavorare per dare un’idea unica li ha alleggeriti. La Juve Stabia ha ottime individualità è organizzata e allenata da un allenatore bravo come Colucci. Dobbiamo fare una prestazione intelligente, caparbia, fisica e di qualità per giocare alla pari con loro. Voglio vedere solo crescita e non decrescita. Le scelte che faccio per la formazione sono scelte tecniche e tutti devono essere pronti per scendere in campo dall’inizio o subentrare a gara in corso”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here