Il Foggia perde 3-0 a Latina e interrompe la serie positiva.

0
21

Si gioca in quel di Latina il primo degli scontri Playoff per il Foggia di Cudini, che affronta i padroni di casa con il seguente 11 Perina, Salines, Riccardi, Rizzo, Silvestro, Tascone, Odjer, Vezzoni, Rolando, Gagliano, Millico.

Inizia la gara e al minuto 5 prima azione per i padroni di casa, ma Perina blocca in uscita nella sua area. Al minuto 8 ancora Latina che con un cross di Riccardi, coglie di Testa Paganini ma Perina è bravo a smanacciare in angolo. Al minuto 10 rischia l’autogol la difesa dl Latina, ma il portiere Guadagno para. Al minuto 12 il Latina va in gol. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Vona fa da sponda per Marino che insacca di testa a pochi passi dalla porta. Latina in vantaggio e Foggia che prova a scuotersi. Al minuto 18 ottima occasione per i rossoneri con Rolando che riceve palla, si allarga e scocca un tiro che Guadagno devia in angolo. La gara scivola veloce con il Foggia che bene alla ricerca del pareggio, ed il Latina che si difende con ordine. Al minuto 38 altra occasione Foggia con Millico che scatta veloce sulla fascia e crossa al centro dell’area di rigore dove Rolando da ottima posizione impatta male la palla mandandola alta sulla traversa. Al minuto 41 è Paganini a tirare alto sulla traversa di Perina. Al minuto 44, invece, Tascone si libera bene al limite dell’aera e conclude con sinistro a giro, parato da Gagliano. Dopo 1 minuto di recupero, finisce il primo tempo con il Latina in vantaggio 1-0.

Inizia il secondo tempo con il Foggia che prova ad accendere subito la gara spingendosi in avanti. Al minuto 52 viene ammonito Vona che 4 minuti più tardi si fa male ed è costretto ad uscire, sostituito da De Santis. Al minuto 61 è il Latina ad avere una occasione su una ripartenza che con Mastroianni tenta un tiro che non trova la porta. Al minuto 63 è Gagliano a sfiorare di poco il gola con un bel calcio di punizione da fermo. Inizia la girandola di sostituzioni con il Latina che sostituisce Del Sole e Mastroianni, con Mazzocco e Fabrizi, segue il Foggia che toglie Gagliano e Tascone per Tonin e Di Noia. Ma proprio dopo le sostituzioni del Foggia, al minuto 69 il Latina trova il raddoppio con una bella azione sulla fascia con uno scambio tra Ercolano e Di Livio, che creano lo spazio per l’inserimento di Fabrizi che si trova a tu per tu con Perina, e lo batte per il raddoppio. Il Foggia cerca di reagire ma non riesce ad imbastire azioni da gol degne di nota. Al minuto 80 il Foggia sostituisce Millico con Manneh, e al minuto 81 il Latina fa entrare Fella al posto di Di Livio. Ancora 2 sostituzioni per il Foggia ll’84 con Antonacci ed Embalo, che rilevano Silvestro e Rolando ma le sostituzioni per i rossoneri non sembrano sortire gli effetti sperati, si giunge così al primo dei 4 minuti di recupero assegnati, e il Latina dapprima spreca il gol del 3-0 con Mazzocco, e poi 1 minuto dopo si vede assegnato un rigore per fallo di Perina su Mazzocco, rigore che il neoentrato Fella realizza, portando la gara sul risultato finale di 3-0 per gli uomini di casa.

Una sconfitta per i satanelli, tutto sommato meritata che interrompe la striscia di risultati utili. Ora la testa va a venerdi sera quando allo Zaccheria è di scena la Casertana dell’ex capitano Curcio, in una gara dai risvolti romantici ma da portare a casa a tutti i costi.