More

    Il Foggia perde 3-1 al Partenio e viene eliminato dalla Coppa Italia

    In un freddo pomeriggio di novembre allo stadio Partenio di Avellino si è giocato il secondo turno di Coppa Italia di serie C, tra i padroni di casa ed il Foggia di mister Cudini. L’anno spuntata i padroni di casa, con un netto 3-1, accedendo così agli ottavi di finale ed eliminando il Foggia, semifinalista lo scorso anno. Il Foggia si presenta ad Avellino con una formazione fortemente rimaneggiata, nella quale mister Cudini da spazio a chi ha giocato meno infatti si schiera con il classico 3-5-2 con Dalmasso, Salines, Riccardi, Papazov, Fiorini, Odjer, Vacca, Rossi, Vezzoni, Peralta, Tounkara. L’Avellino di mister Pazienza risponde con uno speculare 3-5-2 con in campo tanti giovani e qualche titolare. Parte subito forte l’Avellino che al minuto 3 che con Falbo mette in area un cross insidioso, parato a terra da Dalmasso che anticipa l’accorrente Russo. Al minuto 12 ancora Avellino con Falbo che colpisce di testa, ma la palla esce dal sette. Al minuto 14 si fa vedere il Foggia con Peralta che scocca un tiro dalla distanza che viene parato da Pane. Al 19 ancora Foggia con una punizione di Vacca respinta dal portiere biancoverde. Al minuto 25 l’Avellino batte un calcio di punizione da posizione ravvicinata con Russo che tenta il tiro in porta, finito di poco alto. Al minuto 26 arriva il gol per i padroni di casa: è Tozaj che con un colpo di testa insacca alle spalle di Dalmasso. Avellino in vantaggio e Avellino che al minuto 32 si rende ancora pericoloso con un assist di Russo per D’Angelo che supera Dalmasso in uscita ma tira debolmente verso la porta, permettendo a Salines di recuperare sulla linea. Al 36 è ancora Torzaj che ruba palla e si invola verso la porta rossonera scoccando un tiro che finisce di poco a lato. Dopo 1 minuto di recupero termina il primo tempo con gli irpini in vantaggio per 1-0 e in controllo della gara. Nel secondo tempo si parte subito al minuto 50 con il Foggia che cerca di impensierire la porta di Pane con un tiro dalla distanza di Fiorni. Al minuto 51 arriva il raddoppio dell’Avellino con D’Angelo lesto a ribattere in rete una respinta corte di Dalmasso su un precedente tiro dalla distanza di Pezzella. I padroni di casa continuano a spingere e al minuto 55 ottengono un calcio di rigore per atterramento di Maisto da parte di Papazov. Va sul dischetto D’Amico che non sbaglia. 3-0 e partita in congelatore. Tenta una reazione il Foggia che al minuto 61 batte una punizione con Peralta, ma Pane para. Al minuto 62 l’Avellino sostituisce D’Angelo e Torzaj con Mazzocco e Patierno. Al minuto 73 risponde Cudini inserendo Martini ed Embalo al posto di Vacca e Fiorini. Ed è proprio il nuovo entrato Martini che al minuto 75 mette a segno la rete del 3-1 per gli ospiti con un colpo di testa. Da qui in poi da segnalare altri 2 cambi per l’Avellino con Casarini e Varela che rilevano Pezzella e Maisto, un gol annullato per fuorigioco a Patierno ed una conclusione alta di Peralta. Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine che sancisce l’eliminazione dei satanelli dalla Coppa Italia, ed il passaggio degli irpini agli ottavi di finale. Ora per gli uomini di mister Cudini non resta che concentrare tutte le proprie energie sul campionato a partire dalla gara di lunedi 13 sul campo della capolista Juve Stabia.

    Foto credit: Calcio Foggia 1920 – Antonellis

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!