More

    Il Monopoli si arrende alla capolista Juve Stabia

    articolo di Vincenzo Nannavecchia

    Nonostante la brutta gatta da pelare e la nuova sconfitta per il Monopoli, al Veneziani contro la formazione capolista del campionato di serie C, la formazione Biancoverde di Mister Roberto Taurino esce tra gli applausi per quanto visto e il gioco prodotto durante tutti i 90 minuti e oltre. Purtroppo qualche decisione discussa del direttore di gara ha condizionato il complessivo della partita. Il primo tempo si chiude con un Monopoli che ha in mano le redini del gioco al cospetto di un avversario davvero scomodo quale la capolista JuveStabia con la migliore difesa dalla Serie A in giù. Ma nonostante tutto questo il Monopoli produce un gioco propositivo e al minuto 40 del primo tempo su calcio di rigore con Borello passa meritatamente in vantaggio. Purtroppo proprio poco prima dell’intervallo una discutibile decisione del direttore di gara lascia in inferiorità numerica il Monopoli per via dell’espulsione di Hamlili. Nel corso del secondo tempo anche se il Monopoli produce il gioco la caratteristica superiore della JuveStabia si vede infatti dopo 6 giri di lancette perviene al pareggio con Piovanello addirittura raddoppia al minuto 65 con Adorante. Le emozioni della partita non finiscono qui infatti la formazione Biancoverde tutto cuore cerca di bucare la rete ospite senza successo e nel frattempo viene espulso per somma di ammonizioni De Resio esattamente al minuto 69 complicando ancora di più la strada verso la rimonta della squadra del Patron Rossiello. Ma fino alla fine ha lottato su ogni pallone sbilanciando il proprio baricentro nei minuti di recupero nell’ultima occasione della partita la formazione capolista non perdona esattamente al minuto 94 con la doppietta odierna di Piovanello. Davvero un peccato per la squadra di Mister Roberto Taurino sempre in partita con una prestazione tutta cuore ma purtroppo si ritrova a fare i conti con una sconfitta davvero che brucia. Ma comunque si è sulla strada giusta per l’obiettivo principale di una tranquilla salvezza la squadra è viva e combattiva.

    Foto credit: Sara Angiolino

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!