More

    Infrasettimanale non fruttuoso per San Severo. Vincono i padroni di casa

    Gli infrasettimanali sono sempre pericolosi per molteplici aspetti e lo sa bene San Severo che esce sconfitta dalla trasferta di Ozzano. Nel turno infrasettimanale valido per la ventesima giornata di Serie B, è la New Flying ad aggiudicarsi il successo al termine di quaranta minuti abbastanza equilibrati: 73-66. 18-13 e 20-22; i parziali del primo e secondo quarto certificano il sostanziale pareggio, in termini difensivi e offensivi, delle due squadre. Come spesso succede, è il secondo tempo, specialmente l’ultimo periodo, a sancire le sorti della gara con i padroni di casa più concreti rispetto alla Cestistica, sicuramente combattiva fino alla fine della ma nei momenti di maggiore valenza, superficiale nel perdere palloni che, alla fine, si sono rivelati, sanguinosi. 

    Comprensibilmente, le sconfitte comportano malumori; se poi ad esse aggiungiamo la condizione atletica di alcuni giocatori (domenica scorsa l’ennesimo infortunio, questa volta a Montanari), si comprenderà come, da questo turno infrasettimanale, la squadra di coach Nunzi non ne esce al meglio. Cosa fare da domani? Comprendere le avversità e provare a superarle col silenzio, spirito di sacrificio e la compattezza. Indipendentemente da un ko, questo si deve fare: essere compatti.

    DAL 1’ al 20’ – Coach Augusto Conti schiera i suoi cinque Bechi, Abega, Bastone, Balducci e Filippini e Nunzi risponde con i seguenti nomi: Pierotti, Magrini, Pazin, Gatto e Fall. Sono i pivot delle rispettive squadre a rendersi protagonisti del match: due volte consecutive di Fall e una di Filippini. A metà quarto, però, si susseguono tanti possessi sbagliati che rendono il punteggio molto basso. Deve pensarci la prima tripla di serata di Pazin a fare 6-9, ma poi Balducci e Bechi riportano, per la prima volta, il punteggio a proprio favore, 10-9. Gatto ribalta tutto, ma sempre Balducci trova l’ottavo punto della partita e il play Bachi si mette in proprio (16-11). È Pierotti a dare uno scossone ai suoi con un bel coast-to-coast in area, anche per non far scappare troppo la New Flying; tuttavia i padroni di casa si difendono bene e attaccano (conquistando tanti rimbalzi) con convinzione, ed infatti il primo parziale è a proprio favore: 18-13. Terzi inaugura il secondo quarto e Tchintcharauli fa 2+1 dalla carità, portando lo svantaggio dell’Allianz Pazienza sul -4, che, in un batter d’occhio, diventano 8 per i canestri di Filippini e Bechi (ben servito dall’ex Ly Lee), a dimostrazione delle difficoltà odierne. Coach Nunzi comprende il momento e ferma i giochi, anche perché Ozzano sta dimostrando di essere più lesta sotto il ferro e ciò le produce extra possessi e dunque potenziali punti da aggiungere sul bottino. Dal timeout dovrebbe uscire una Cestistica più viva, ma è la Logimatic a fare la voce grossa andando in doppia cifra di vantaggio grazie alla tripla di Bechi. I Neri, che perdono alcune sanguinosissime palle facendo segnare in facilità i padroni di casa, trovano la via dei punti grazie ai sette consecutivi di Tommaso Gatto, la seconda ‘bomba’ di Pazin e quella di Capitan Magrini, e i tre di Fall per il -3 sanseverese all’intervallo: 38-35.

    DAL 21’ al 40 – Ozzano attacca e produce, San Severo ricambia e contraccambia; è il trend d’apertura del terzo periodo (ma si potrebbe dire, al momento, per l’intera durata della gara) anche se, dopo tre minuti di gioco, sono gli uomini in canotta nera a prendere nuovamente le redini del gioco in mano dopo le azioni corali e la conseguenziale ‘bomba’ di Gatto per il 42-43 (che potrebbe essere più ampio per un paio di tiri aperti e pieni per terra non sfruttati da Magrini e Pazin) ma che diventa 42-45 dopo la facile realizzazione di Fall ottimamente servito da Pierotti. Coach Conti vede il suo team leggermente contratto e poco lucido rispetto ai precedenti minuti e richiede il suo momento di sospensione ed immediatamente arriva il canestro di Bastone (decimo punto per lui), più la tripla di Abega che ribalta nuovamente le sorti del tabellone e dà fiducia alla Logimatic brava nel riappropriarsi dell’energia positiva e allontanare il suo avversario. Quando sembrava esserci un allungo, ecco la reazione dell’Allianz con Arcangelo Guastamacchia lesto nell’accorciare le distanze (e iscriversi a referto) e poi letale da 6.75, insaccando cinque punti in rapida successione e riportando i suoi in vantaggio che dura il tempo del canestro di Bechi per il 53-52. La gara ha un peso specifico notevole e lo si capisce dai due minuti di gioco totalmente senza punti prodotti, ma una serie di innumerevoli errori che non permettono alle due compagini di prendere il controllo della gara, anzi aumentano solo la frenesia. Bechi (ancora lui) segna dall’area, Guastamacchia lo imita ma nell’azione successiva i Neri mandano in contropiede Abega che schiaccia, fa 59-54 e manda su tutte le furie Nunzi che chiede timeout e striglia i suoi. Fall fa falere i suoi centimetri ma sono i recuperi di palla a fare la differenza per la New Flying portando punti sul gruppone e facendo 66-58, a due minuti dalla fine. Gatto segna da oltre l’arco e dà ancora speranze all’Allianz Pazienza, ma Piazza (mai stato in partita) lo imita ed è pressoché tutto invariato col cronometro che inesorabilmente scorre a vantaggio solo della Logimatic che però si lascia sfuggire per due volte gli ospiti e ne approfitta Pazin facendo 69-66 a 27’’ dalla sirena. Conti chiede la sospensione e dopo le sue parole Ozzano ne esce meglio di San Severo e vince il match: 73-66.

    IL CALENDARIO – Riposo? Neanche per sogno! Tra quattro giorni (domenica) si rigioca: contro l’Orasì Ravenna, alle ore 18, al “Falcone e Borsellino”.

    IL TABELLINO – Logimatic Group Ozzano – Allianz Pazienza San Severo 73-66 (18-13, 20-22, 15-17, 20-14)

    Logimatic Group Ozzano: Costantino Bechi 17 (6/10, 1/4), Lionel Abega 15 (3/11, 2/6), Nicola Bastone 12 (6/11, 0/0), Giacomo Filippini 10 (5/9, 0/3), Carlo Balducci 10 (5/7, 0/3), Alessandro Piazza 5 (0/1, 1/2), Giulio Martini 2 (1/2, 0/0), Federico Terzi 2 (1/1, 0/0), Keller cedric Ly-lee 0 (0/1, 0/0), Joel Myers 0 (0/0, 0/0), Giulio Zambianchi 0 (0/0, 0/0), Alessandro Zanasi 0 (0/0, 0/0)

    Tiri liberi: 7 / 8 – Rimbalzi: 39 14 + 25 (Giacomo Filippini 13) – Assist: 13 (Alessandro Piazza 4)

    Allianz Pazienza San Severo: Yande Fall 18 (8/11, 0/0), Tommaso Gatto 16 (4/4, 2/3), Djordje Pazin 13 (2/4, 3/9), Arcangelo Guastamacchia 7 (2/6, 1/2), Roman Tchintcharauli 5 (1/4, 0/0), Stefano Pierotti alles 4 (2/6, 0/2), Mattia Magrini 3 (0/1, 1/6), Goce Petrushevski 0 (0/0, 0/1), Luca Colombo 0 (0/0, 0/0), Fabio Montanari 0 (0/0, 0/0)

    Tiri liberi: 7 / 11 – Rimbalzi: 25 5 + 20 (Mattia Magrini 5) – Assist: 21 (Stefano Pierotti alles 12)

    FOTO: Susanna Grandi Ph
    Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!