More

    La Coppa Davis a Foggia presso il Tennis Club

    Articolo avv. Michele Di Carlo

    Nella magnifica cornice del Tennis Club in Via del Mare a Foggia è stata presentata la Coppa Davis. Michelangelo Dell’Edera, team manager della nazionale azzurra di Coppa Davis, ha portato con sé a Foggia il magnifico trofeo. La presentazione si è svolta alla presenza dell’Amministrazione Comunale nella persona del Sindaco Maria Aida Episcopo, dell’Assessore allo Sport Domenico Di Molfetta, dell’Assessore Lorenzo Frattarolo, della dirigenza del Tennis Club, del Maestro della Top School Foggiana di Tennis Gino Fiordelisi accompagnato dall’intero staff di maestri e preparatori atletici.Sono accorsi decine di giovani giocatori e giocatrici di tennis che frequentano la Top School accompagnati dalle loro famiglie. Il Team Manager Michelangelo Dell’Edera ha enfatizzato il carattere individuale che caratterizza lo sport del tennis e ciò nonostante la vittoria raggiunta dalla squadra italiana in Coppa Davis. Ha dichiarato che solo “Uniti si può vincere”. Ha enfatizzato le ricadute dell’evento vittoria della Coppa Davis in tutto il mondo, nel quale l’Italia è tornata alla ribalta dopo 47 anni e sul territorio italiano dove è aumentato a livello esponenziale l’interesse per lo sport del tennis anche grazie ai tanti successi collezionati dal giovane Jannik Sinner. Certamente nei ragazzi e nelle ragazze che praticano anche a livello agonistico lo sport del tennis presenti all’evento è aumentata la passione per questo sport che fa sognare tanti di loro.I genitori degli atleti presenti alla manifestazione hanno applaudito, insieme agli atleti, le parole di Michelangelo Dell’Edera e hanno manifestato enorme soddisfazione nel vedere i propri figli appassionati ed impegnati in una disciplina meravigliosa e foriera di virtù. Una disciplina che forma il carattere degli atleti e li prepara alla vita, una disciplina sana in una città che non sta attraversando il suo periodo migliore, una città in cui c’è tanto da lavorare e sicuramente tanto deve essere fatto per i nostri ragazzi e partendo dagli stessi. Una disciplina sportiva che insegna i valori fondamentali della vita e che tiene i nostri ragazzi lontani dalla strada.In una città dove le virtù non mancano e devono essere valorizzate.

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!