More

    L’Italia è pronta, il capitano Donnarumma e il C.T. Spalletti suonano la carica: “Regaliamo una gioia a tutti i tifosi azzurri”

    articolo di Marco Iusco

    Tutto pronto per tornare a giocare al San Nicola. Venduti quasi 56 mila biglietti, dato ufficiale FIGC, ma l’atmosfera che si respira è quella delle grandi occasioni, un San Nicola di bari, vestito in abito da sera e da fuori, colorato di azzurro. Questa sera accanto al Commissario Tecnico, Luciano Spalletti ha parlato il numero Uno della Nazionale, Gianluigi Donnarumma che indosserà anche la fascia da capitano e per primo ha detto la sua rispondendo alle domande: “Siamo concentrati sul nostro percorso e sulla gara. Siamo superpronti con noi stessi per vincere. Il morale della squadra resta intaccata. A Bari ho esordito e sono contento di tornare in questo stadio. Indossare la fascia da capitano è un grande onore. Pensiamo una gara alla volta e poi penseremo all’Inghilterra. Temuto di perdere la maglia? No, io cerco di lavorare giorno dopo giorno e sono sereno”. A seguire ha parlato Spalletti che dopo la terza domanda sul calcio scommesse ed il ritorno a casa di Tonali e Zaniolo, ha detto in maniera decisa di non porgli più domande a riguardo: “Andiamo oltre e reagiamo. Abbiamo avuto tutto il giorno per avere questo senso di dispiacere e smarrimento però poi dobbiamo andare avanti ed agire. Per la situazione creatasi, era la soluzione migliore per tutti. Mi auguro che i ragazzi possano dimostrare la loro estraneità ai fatti, (Zaniolo e Tonali, ndr) e mi sono reso conto ancora di più di Zaniolo della sua forza. Nessuno ci ha imposto niente e vogliamo essere una squadra seria. Domani (ieri, ndr) saremo prontissimi ad agire!”. Sull’importanza di queste due gara ravvicinate: “Non c’è mai una partita che si possa riprendere in un’altra. Tutte le gare sono importanti ed essere consapevoli della nostra forza e di dove vogliamo andare lo è più di tutto il resto. Se noi sappiamo dove vogliamo andare e chi vogliamo essere, queste squadre saranno solo un ostacolo da superare. Giocheremo di fronte ad uno stadio pieno, Bari ha dato un immensa risposta e la vogliamo ringraziare”. Bonaventura, è stato chiesto se possa giocare titolare: “Per quale motivo non può giocare dall’inizio? E’ un ragazzo intelligente ed ha dimostrato di saper essere cresciuto ma meritava già nell’ultima gara di essere convocato. C’è Udogie che nel campionato inglese potrebbe servire anche a centrocampo in funzione delle gare che giocheremo”. Su quanto si sente forte il tecnico della Nazionale: “Io mi sento fortissimo con una squadra ambiziosa e fortissima. E mi hanno dimostrato la loro voglia e forza. Ho visto giocatori in crescita nei loro club e che sanno stare dentro in un gruppo e nella settimana tipo vogliamo assomigliare ad un club. Anche l’allenatore della Nazionale oltre a gestire deve saper allenare e noi cerchiamo di fare questo. Il Malta è una squadra di qualità allenata da Marcolini. Nella gara di andata hanno disputato una buona partita. Servono tre punti e c’è da stare in ordine senza creare quel confusione di lasciarsi coinvolgere e non avere attenzione alle loro ripartenze”.

    La probabile formazione che potrebbe schierare Spalletti: Donnarumma; Di Lorenzo, Mancini, Acerbi, Dimarco; Frattesi, Cristante, Bonaventura, Berardi, Raspadori, Kean. L’arbitro designato per dirigere la partita è il croato Duje Strukan, assistenti i connazionali Bojan Zobenica e Alen Jakšić, quarto uomo Fran Jović. Al San Nicola l’Italia ha sempre vinto, pareggiato una e perso nell’ultima occasione contro la Francia per 1 a 3 ed in panchina c’era Ventura. (Ph. Tess Lapedota).

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!