L’orgoglio dell’Allianz Pazienza non basta, vincono i padroni di casa

0
80

Apu Udine Old Wild West vs Allianz Pazienza Cestistica città di San Severo non è mai una gara banale. La rigorosità dell’incipit utilizzato rispecchia i sali e scendi della partita disputata dalle due formazioni nell’anticipo della seconda giornata di campionato. Al “Primo Carnera”, sono i bianconeri ad imporsi (riscattando la sconfitta subita in semifinale di Supercoppa) al netto del 75 – 69 finale. L’Allianz approccia decisamente meglio rispetto agli avversari, piazzando un buon 0-5 e trovando prontamente la risposta dei friulani, che chiudono il primo parziale in vantaggio di un punto. La seconda frazione ha due protagonisti: da una parte Sherrill, il playmaker in grado di realizzare quattro triple e portare Udine al +10 e dalla sponda giallonera è capitan Fabi a ribaltare quasi completamente la situazione fino al: 39-38. Nella ripresa, i padroni di casa provano a dare la spallata definitiva alla gara sia nella terza frazione (dieci lunghezze di vantaggio) che nella successiva. La Cestistica tiene botta con orgoglio, senza quasi considerare il blasone bianconero, trovando le giocate preziose di Daniel 17, Bogliardi e Fabi 14, Wilson 13 e Sabatino 11 (un segnale molto positivo) ma l’Apu gioca con il cronometro fino alla fine, resta lucida e porta a casa il bottino pieno. Il risultato consegna la certezza di aver visto anche quest’oggi contro la formazione guidata da coach Boniciolli, una San Severo pronta a giocarsela con tutti, approcciando le gare con umiltà, concentrazione ed energia.

Non è possibile far paragoni tra le due compagini; da una parte c’è chi, da anni, ha dichiaratamente come obiettivo la promozione in A1 (basti vedere i nomi dei dieci componenti del roster, quasi due squadre interscambiabili) e dall’altra una squadra che punta, stabilmente, alla salvezza. Se tali sono le prerogative, il punteggio non stupisce e allo stesso tempo non scalfigge nulla ai gialloneri. Si continua a crescere, lavorando.

PRIMO TEMPO: FACCIA TOSTA DEI NERI NONOSTANTE UN SHERRILL IN SERATA DI GRAZIA – Sherrill, Nobile, Mian, Gaspardo e Cusin gli uomini scelti da coach Matteo Boniciolli contro Bogliardi, Wilson, Fabi, Lupusor e Daniel, il quintetto schierato da Pilot. Ci si aspetta una partenza sprint da parte dei padroni di casa ed invece è l’Allianz Pazienza a fare la voce grossa con la prima tripla di serata di Matteo Bogliardi e i due punti ravvicinati di Wilson. Il parziale sarebbe stato più ampio se solo il play maglia numero 12 avesse siglato anche i liberi, tuttavia l’approccio al match dei neri è giusto. Udine, però, non resta a guardare ed è prontamente servito il pareggio e il controsorpasso. Daniel si inventa tiratore, Nobile e Sherrill lo imitano, ancora due punti per il pivot sanseverese, ‘bomba’ di Wilson e risposta di Esposito. Buon ritmo tra due squadre vive, il primo quarto premia l’Apu: 18-17. Fabi inaugura il secondo periodo con la specialità della casa e riporta i suoi al +2, ma Sherrill si prende la scena e sigla due ‘bombe’ in una manciata di secondi. Coach Pilot chiede timeout ma in realtà la sua Cestistica non sta sfigurando, tutt’altro, e la risposta arriva grazie al contributo ancora di capitan Fabi e Bogliardi. Contro la coralità giallonera prevale lo strapotere individuale bianconero ed il divario, unicamente grazie al suo numero 73, aumenta. Se da una parte l’americano di coach Boniciolli fa faville, dall’altra è il capitano sanseverese a finalizzare al meglio quasi tutte le trame giallonere e dal -10 si passa addirittura al +1 fino al -1 del secondo quarto: 39-38.

SECONDO TEMPO: ORGOGLIO E CUORE NON BASTANO PER LA CESTISTICA – Semmai dovessero esserci dubbi sulla vivacità delle due compagini, si parte immediatamente con il tapin da sotto di Daniel, tripla (ancora una volta, la quinta) di Sherrill così come i tre punti di Wilson. Le percentuali elevatissime, nella metà del terzo periodo, lasciano spazio a svariati errori da ambo i lati e, quando l’Allianz si avvicina prepotentemente agli ospiti (ottimi i tiri di Bogliardi e Sabatino), arriva sempre la fattiva e pericolosa reazione udinese. Si chiude il terzo quarto sul: 61-51. Nonostante il distacco, la Cestistica prosegue la partita senza rinunciare alla sua idea di pallacanestro e il tecnico avversario, vista la vena realizzativa di CJ Wilson, deve interrompere i giochi per non far cambiare l’inerzia. Sembrava soltanto una folata dauna ed invece la formazione guidata da Damiano Pilot fa davvero sul serio; se l’Apu deve guadagnarsi il referto rosa, non può farlo a cuor leggero e così è fino alla sirena conclusiva. Vince la squadra più profonda, esperta e cinica: 75-69. Onore all’Allianz Pazienza.

NEXT GAME – Fortitudo Bologna; basta solo il nome per sintetizzare il blasone della prossima avversaria giallonera. Un match che, per i sanseveresi, rievoca storici ricordi. Una gara, come tutte del resto, affascinante. L’imperdibile salto a due è previsto domenica 16 ottobre alle ore 18.

IL TABELLINO

Apu Old Wild West Udine – Allianz Pazienza San Severo 75-69 (18-17, 21-21, 22-13, 14-18)
Apu Old Wild West Udine: Keshun Sherrill 25 (3/7, 6/9), Ethan Esposito 15 (2/5, 3/3), Raphael Gaspardo 13 (2/3, 1/2), Federico Mussini 8 (4/6, 0/3), Vittorio Nobile 6 (0/2, 2/3), Fabio Mian 3 (0/3, 1/5), Mattia Palumbo 3 (1/2, 0/1), Marco Cusin 2 (1/4, 0/0), Michele Antonutti 0 (0/3, 0/0), Francesco Pellegrino 0 (0/0, 0/1), Tommaso Fantoma 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 10 / 14 – Rimbalzi: 26 4 + 22 (Raphael Gaspardo 5) – Assist: 16 (Raphael Gaspardo 4)
Allianz Pazienza San Severo: Edward lee Daniel 17 (4/8, 1/2), Matteo Bogliardi 14 (3/4, 2/4), Agustin Fabi 14 (0/1, 4/8), Carren deroyce jr Wilson 13 (3/8, 2/5), Antonino Sabatino 11 (3/3, 1/3), Ion Lupusor 0 (0/2, 0/2), Janko Cepic 0 (0/1, 0/2), Keller cedric Ly-lee 0 (0/0, 0/0), Goce Petrusevski 0 (0/0, 0/1), Andrea Arnaldo 0 (0/0, 0/1)
Tiri liberi: 13 / 18 – Rimbalzi: 32 9 + 23 (Edward lee Daniel 10) – Assist: 10 (Matteo Bogliardi 3)

Credit: foto Lodolo

Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here