More

    Mister Mimmo Oliva: “Con l’Ugento abbiamo fatto una cosa straordinaria”

    intervista di Vincenzo Nannavecchia

    La redazione sportiva di Wesport24 ha raggiunto telefonicamente per una interessante chiacchierata mister Mimmo Oliva, un tecnico e calciatore preparato e vincente con una carriera costellata da successi e conoscitore del Campionato Regionale di Eccellenza. Nell’ultima stagione ha intrapreso una cavalcata importante con l’approdo storico in serie D dell’Ugento Calcio creatura calcistica che ha allenato fin dalle sue fondamentale in prima categoria. Quest’anno contro ogni prospettiva hanno vinto il difficile torneo di Eccellenza e storicamente conquistato la serie D per la piccola ma grande Piazza di Ugento.

    Quanto c’è del carattere sanguigno e combattivo di mister Mimmo Oliva nella bella ed entusiasmante vittoria del campionato regionale di Eccellenza e l’approdo storico in serie D per l’ Ugento?
    “La squadra quest’anno si è dimostrata di essere la più forte, è stato fatto qualcosa di incredibile battendo corazzate come Manduria nel campionato e corazzata come Bisceglie nella finale di Francavilla Fontana. Questa squadra con questi risultati si è dimostrata una squadra di carattere e forte mentalmente, molto intelligente se non avessero avuto queste qualità sicuramente certi risultati non li avremmo raggiunto”.

    Mister a chi vuole dedicare la vittoria del campionato di Eccellenza con l’Ugento Calcio?
    “Questa vittoria la dedico in primis al Presidente Massimo De Nuzzo e a tutta la dirigenza perché vedendo a giugno scorso la situazione della rosa avevamo solamente Maggi dell’anno prima e nessuno altro giocatore, quindi ci tengo a dedicare a loro perché abbiamo fatto una cosa straordinaria, ripartire da zero e credendo a quello che stavamo facendo. Alla fine è arrivato questo meraviglioso traguardo e lo voglio condividere appunto con loro e con tutta la gente di Ugento”.

    Mister Mimmo Oliva ha visto nascere e crescere il sodalizio Calcistico di Ugento visto che lo ha allenato fin dai campi polverosi di Prima Categoria. Quando è stato richiamato durante la scorsa estate dal presidente cosa ha spinto lei ad accettare tale proposta?
    “È vero sono arrivato a Ugento in Prima Categoria e adesso si parla addirittura di programmare la Serie D. Sono tornato veramente con grande piacere perché prima di quest’anno ho convissuto con questa Società cinque anni bellissimi conquistando due promozioni dalla Prima Categoria in Promozione e dalla Promozione in Eccellenza. Quindi per me è stato un gioco da ragazzi ritornare”.

    Visto che la sua carriera da tecnico e calciatore si concentra nel campionato regionale di Eccellenza qual è stato il grado di difficoltà del Campionato di Eccellenza appena concluso?
    “Sinceramente vedendo come è andata la stagione di difficoltà ne abbiamo avuto pochissime perché questa squadra ha macinato tutto l’anno prestazioni molto molto importanti quindi se ci sono state non ce ne siamo accorti”.

    Un messaggio che vuole lanciare a tutta la Piazza di Ugento dai tifosi ai simpatizzanti in genere?
    “Ugento nella prossima stagione deve cercare di sbagliare il meno possibile perché ci aspetta un campionato molto impegnativo e difficile. Il messaggio che lancio ai tifosi alla Città di Ugento e di starci vicino come hanno sempre fatto perché se non si è compatti si rischia di fare male. Sappiamo che siamo una piccola realtà in un campionato di grandi quindi uniti si potrà fare qualcosa di importante”.

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!