More

    Prosegue il periodo negativo per i Neri. Sconfitta a Faenza per San Severo

    Prosegue il momento negativo per la Cestistica San Severo che, contro un avversario in assoluto bisogno di punti come i Blacks Faenza, subisce l’ennesima sconfitta esterna. Al PalaCattani, il match si conclude 85-78. Un incontro, proprio come quello di domenica scorsa, assolutamente equilibrato almeno per il primo tempo (22-20 al 10’, 26-21 al secondo quarto), ma che tuttavia si è deciso, come di consueto, nei quarti successivi. Al rientro dagli spogliatoi, Faenza aumenta i giri del motore e non trova la reazione dei Neri (reattivi solo alla fine dell’ultimo quarto) costretti a rincorrere sempre l’avversario (anche senza Fall uscito malconcio) e perdendo lucidità e brillantezza.

    Non ci sono molte parole, o meglio non sarebbe giusto utilizzarle a caldo dopo un altro ko e guardando al periodo complesso che i Neri stanno attraversando. Sin dall’inizio dell’anno la società ha dichiarato come obiettivo i playoff e, ad oggi, la Cestistica è ampiamente in quella zona. Si potrebbe parlare per ore di altro, tuttavia i numeri sono ancora a favore di tutto l’organico sanseverese e anche noi. E non potremmo fare diversamente: sempre e solo al vostro fianco, Cestistica!

    DAL 1’ al 20’ – Coach Lotesoriere schiera i suoi 5 Blacks Baguarin, Pastore, Siberna, Papa e Poletti contro i cinque Neri sanseverese: Pierotti, Magrini, Pazin, Gatto e Fall. 4-0 Faenza e poi 4-3. L’inizio certifica le caratteristiche delle due formazioni, con i padroni di casa che sfruttano il proprio potenziale sotto il ferro mentre gli ospiti colpiscono dai 6.75. Dopo tale avvio, San Severo segna prima con Fall e poi subisce i due punti di Papa, i quattro punti semplicissimi tra Papa e Baguarin (dopo una palla persa dai Neri) e la prima tripla di Poletti per un 13-5. Dopo le giocate di Faenza, l’Allianz Pazienza risponde prontamente al netto dei punti conquistati da Tommaso Gatto e Mattia Magrini (13-11). Poletti fa prevalere i suoi centimetri e conquista il due più uno e fa lo stesso anche il play argentino Pierotti dopo un cost to cost in area per il -1 della Cestistica che diventa 15-15 per il ½ di Tchintcharauli. Siberna segna la seconda ‘bomba’ di serata emiliana e successivamente penetra tra i giocatori sanseveresi per gli immediati 5 punti nel giro di pochi secondi e coach Nunzi chiama agli ordini il suo quintetto. Dopo le parole del tecnico arriva la ‘bomba’ di Guastamacchia successivamente ad un’ottima circolazione del pallone e il tapin di Frattoni che riequilibra la situazione, ma i due punti di Poggi concludono il primo quarto: 22-20. Montanari, Frattoni, Guastamacchia, Petrushevski e Tchintcharauli sono gli uomini scelti da coach Luciano Nunzi per l’inizio del secondo quarto e proprio il lungo dei Neri mette a segno i due punti e poi un fallo che manda in lunetta Poletti (23-22). Montanari (al rientro dopo tanto) segna e manda in vantaggio la Cestistica, immediatamente ripresa da Galassi. L’andamento dell’incontro è pressoché identico alla precedente frazione ed infatti se attaccano i Blacks con Petrucci e Pastore, la Cestistica con coraggio controbatte grazie a Montanari, ma sul più bello gli uomini di coach Lotesoriere si portano sul +7 e la panchina ospite sospende i giochi. Gatto all’istante trova il decimo punto personale, il trentatreesimo giallonero e, in un batter d’occhio, questa volta sono i padroni di casa a chiedere il rispettivo timeout. Papa fa 2/2 dalla carità proprio come Gatto che risponde con la stessa moneta alla ‘bombe’ di Petrucci e Siberna. Faenza (che ha Poletti a quota 3 falli) però, trova la via del ferro con maggiore continuità e conclude il quarto sul punteggio 48-41 nei confronti di una San Severo costretta a fare a meno di Fall, uscito per infortunio.

    DAL 21’ al 40 – Tommaso Gatto ricomincia da dove aveva concluso: un canestro che gli vale il ventesimo punto e porta il suo team a -5; tuttavia, Pastore rispedisce al mittente ogni entusiasmo con la 6/15 dalla lunghissima distanza per gli emiliani e poi Baguarin doppia lo svantaggio. Di fatti, Faenza aumenta l’intensità e l’Allianz Pazienza è in evidente difficoltà sotto tutti i punti di vista. Sul 57-43 Nunzi riprende i suoi uomini che sembrano non essere usciti dagli spogliatoi, al netto delle giocate dei corrispettivi avversari che hanno il merito di trovare l’entusiasmo necessario dalla difesa per poi essere chirurgici in attacco. Magrini colpisce dall’arco, Pierotti penetra indisturbato e poi, dopo il passaggio di Pazin, sigla il -7 sanseverese e l’istantaneo stop di Lotesoriere. Galassi scuote i suoi, segnano Gatto e Montanari (che poi si prende un fallo tecnico) ed esce mandando in bonus Faenza che ovviamente ne approfitta e si porta sul finale di terzo quarto ancora in vantaggio: 70-57. Come comprensibile, il match inizia ad essere una bagarre di punti da entrambe le parti. Parte meglio l’Allianz Pazienza nei minuti iniziali, ma i Blacks non demordono conquistando ribalzi e punti importanti per mettere in cassaforte l’incontro. Nei minuti centrali dell’ultima frazione, la Cestistica prova a far qualcosa ma è davvero troppo poco perché gli emiliani proseguono la loro pallacanestro corale, sfruttando il potenziale dell’intero organico. Nelle battute conclusive, gli ospiti trovano 9 punti consecutivi (giusto segnalare i 24 punti di Gatto, Pierotti e Tchintcharauli a quota 12 e Magrini a 11) mettendo pressione ai propri avversari (forse in difficoltà per la prima volta) ma, seppur i lodevoli tentativi dei sanseveresi, gli ultimi secondi certificano il successo faentino: 85-78.

    IL CALENDARIO – È la Virtus Padova (dell’ex Michele Antelli) l’ospite dei Neri al “Falcone e Borsellino”. Si gioca, come di consueto, domenica il 10 marzo alle ore 18.

    IL TABELLINO – Blacks Faenza – Allianz Pazienza San Severo 85-78 (22-20, 26-21, 22-16, 15-21)

    Blacks Faenza: Mitchell Poletti 13 (3/10, 2/6), Francesco Papa 12 (5/9, 0/1), Giacomo Siberna 11 (2/2, 2/4), Andrea Pastore 11 (2/3, 1/8), Marco Petrucci 11 (1/2, 3/4), Giovanni Poggi 11 (4/6, 0/2), Jessie Begarin 9 (2/5, 1/4), Luca Galassi 7 (2/3, 1/3), Moustapha Ndiaye 0 (0/0, 0/0), Giacomo Naccari 0 (0/0, 0/0), Tommaso Santandrea 0 (0/0, 0/0), Sebastian Vico 0 (0/0, 0/0)

    Tiri liberi: 13 / 18 – Rimbalzi: 34 13 + 21 (Giovanni Poggi 9) – Assist: 24 (Jessie Begarin 5)

    Allianz Pazienza San Severo: Tommaso Gatto 24 (9/13, 1/3), Stefano Pierotti alles 12 (3/5, 0/2), Roman Tchintcharauli 12 (3/5, 0/0), Mattia Magrini 11 (0/2, 3/4), Fabio Montanari 8 (3/3, 0/0), Gianluca Frattoni 6 (3/5, 0/1), Arcangelo Guastamacchia 3 (0/1, 1/4), Yande Fall 2 (1/2, 0/0), Djordje Pazin 0 (0/2, 0/2), Goce Petrushevski 0 (0/1, 0/2), Gregorio Urbano 0 (0/0, 0/0), Luca Colombo 0 (0/0, 0/0)

    Tiri liberi: 19 / 23 – Rimbalzi: 33 7 + 26 (Roman Tchintcharauli 10) – Assist: 22 (Mattia Magrini 7)

    FOTO: Area Comunicazione Faenza 

    Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!