More

    Serie B: solo due turni al titolo di inverno, il Parma resta in vetta

    articolo di Marco Iusco

    Erano da anni che non si assisteva in serie B senza un padrone assoluto: il Parma è primo con un dato rapportato all’ultima giornata dove la seconda è reduce da due sconfitte di fila e le altre, dalla terza alla sesta, hanno perso, tranne il Cittadella che per lo meno ha pareggiato. In coda sono tutti vivi e, a parte il Lecco, hanno vinto e soprattutto a metà classifica, i blucerchiati guidati da Pirlo stanno risalendo la china ed avvicinando la zona playoff.

    SERIE B. TRA LE PRIME OTTO UNICA VITTORIA QUELLA DEL PALERMO – La terzultima giornata del girone di andata della serie B si è aperta con l’anticipo tra Spezia e Bari, in cui a vincere è stata l’ex squadra ligure con i biancorossi sconfitti di misura, peraltro per la terza volta nelle ultime quattro gare. Sabato, invece, il Brescia ha battuto il Como di Fabregas nel derby e si sono portati a ridosso della zona playoff. Colpaccio del Feralpisalò che ha sconfitto la Cremonese per 1 a 0. Solo un pari tra Modena e Cittadella, ma con una rete del pugliese Cassano da incorniciare. Sconfitta pesante interna per la Reggiana da parte della Sampdoria di Pirlo che avvicina la zona playoff, a patto che centri due vittorie nei restanti due turni prima della sosta. Sconfitta quasi indolore per il Venezia, seppure in rimonta, da parte del Sudtirol, ma soltanto perché le dirette concorrenti per l’assalto alla vetta hanno tutte perso con il Parma soltanto che ha messo in cascina un altro punto in virtù del pari a reti bianche contro il Cosenza. Vittoria pirotecnica per il Palermo, al “Barbera” che dopo essersi fatta raggiungere sul pari dal Pisa è riuscita a dare la zampata vincente portandosi a casa tre punti ghiotti che l’hanno proiettata al settimo posto con vista su posizioni più ambite. A chiudere la diciassettesima giornata c’è stata un’altra partita ricca di gol, con il Lecco che in casa dopo essere andato in vantaggio sul 2 a 0, si è fatta prima rimontare le due reti e poi gli umbri al settantaseiesimo grazie a Luperini hanno segnato il gol-vittoria.

    PROIEZIONE SUL PROSSIMO TURNO – La diciottesima giornata si disputerà tutta al sabato perché poi poco più di 48n dopo si tornerà in campo. Tra le sfide delle ore 14.00 ci sarà la mina vagante Cittadella in piena zona playoff contro lo Spezia, in ripresa e reduce da due vittorie di fila. Sfida di cartello tra Como e Palermo con i rosanero che in caso di vittoria aggancerebbero a pari merito i comaschi e li cavalcherebbero in virtù dello scontro diretto. Un’altra sfida in chiave playoff quella tra Cremonese e Modena, con la squadra grigio rossa in vantaggio solo di due lunghezze. Sfida da decifrare quella tra la capolista Parma ed una Ternana che seppur naviga a vista come sestultima sta dimostrando di essere “viva” ed aggrappata alla categoria. L’ultima sfida delle 14.00 è tra Venezia e Lecco, entrambe sconfitte nell’ultimo turno ed in cerca di punti pesanti, il pari non servirebbe a nessuno. Unica partita alle 15.00 è quella tra Catanzaro e Brescia. Alle 16.15 il Bari al San Nicola prova ad “assaltare” il Cosenza ed in caso di sconfitta, anche se il tecnico Marino ha la fiducia del club, rischierebbe seriamente di avere poi l’ultima chance tre giorni dopo. Il Pisa sfiderà in casa propria l’Ascoli mentre chiuderanno la penultima giornata, rispettivamente Sampdoria contro Feralpisalò ed il Sudtirol contro la Reggiana di Nesta, il quale anche lui è a rischio esonero se non dovesse raccogliere punti nelle restanti due gare al giro di boa. (Ph. Palermo F.C.)

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!