More

    Tisci: “Sarà una bella partita da giocare contro la Juve Stabia”

    L’Audace Cerignola si prepara a sfidare la capolista Juve Stabia e mister Ivan Tisci ha analizzato la gara in conferenza:

    Tutte le partita sono difficili e complicate, questa contro la Juve Stabia può essere la più difficile ma anche la più affascinante perchè bisogna dare merita ad una squadra che non è lì per caso. Hanno continuità di rendimento e vanno fatti i complimenti per la qualità di gioco e l’intensità che mettono in campo. Possiamo confrontarci con una squadra importante. Dobbiamo cercare di limitare le loro forze il più possibile. Devo dire che dopo aver rivisto la partita contro il Crotone abbiamo giocato male gli ultimi venti minuti del primo tempo perchè la squadra ha subito il doppio svantaggio perdendo la testa e questo non era mai accaduto. Non abbiamo sbagliato l’approccio ma abbiamo subito solo il doppio svantaggio. Nella ripresa la squadra ha dimostrato grande voglia di riprendere una partita in maniera lucida con la vittoria meritata. Adesso dobbiamo pensare alla Juve Stabia, una società ben organizzata. La mia squadra ha il secondo miglior attacco e credo siano numeri importanti per noi. Domani sera ci vorrà il Cerignola che deve giocare la partita con rispetto fino alla fine. Arriviamo da una serie di risultati comunque positivi ma per fare risultato domani ci vorrà una grande partita. Dobbiamo mettere in campo le nostre caratteristiche ma sono certo che nessuna delle due squadre si risparmierà. E’ un bel banco di prova giocare contro la miglior difesa. I numeri dicono che noi sotto l’aspetto realizzativo abbiamo fatto molti gol e creiamo occasioni importanti. Spero che domani la vena degli attaccanti sia quella giusta. E’ normale che vincere è importante per il lavoro della settimana. Questi ragazzi hanno dimostrato di potersela giocare contro tutti. Credo nella linea della società di portare giocatori giovani e di qualità. Sono contento dei calciatori arrivati dal mercato perchè sono di prospettiva. Non avevamo molte necessità di stravolgere l’organico. Krapikas è molto dispiaciuto e deve verificare l’entità del suo infortunio e speriamo di recuperarlo prima possibile. Questo gruppo non mi ha mai dato problemi ed ha sempre fatto quello che abbiamo richiesto“.

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!