Un brutto Foggia perde 2-0 contro la Turris

0
54

Bruttissima sconfitta sul campo della Turris, per un Foggia spuntato che riesce ad imbastire una sola azione offensiva degna di nota, e si fa battere da una Turris che ha svolto a pieno il suo compitino, segnando 2 gol e mantenendo il risultato fino alla fine.

Gli uomini di mister Cudini scendono in campo con un paio di sorprese. Rolando e Silvestro, infatti, rilevano Tonin e Salines definendo il seguente 11 titolare: Perina, Silvestro, Rizzo, Tenkorang, Marino, Millico, Rolando, Riccardi, Tascone, Carillo, Santaniello.

Inizia la gara sotto una pioggia battente, e nei primi 20 minuti di gioco non c’è assolutamente nulla da segnalare, se non un ritmo molto lento con una bassa circolazione di palla e qualche timido accenno ad azioni offensive dall’una e dall’altra parte, senza mai un tiro in porta o una azione degna di nota. Al minuto 21, poi, come un fulmine a ciel sereno, ecco palesarsi per la Turris un calcio di punizione sulla trequarti. sulla palla va D’Auria che calcia direttamente in porta, la palla subisce una deviazione che spiazza l’incolpevole Perina e porta in vantaggio gli uomini di casa. Il Foggia fa fatica a reagire e solo al minuto 25, con un tiro i Marino dal limite dell’area, che termina alto sulla traversa, si affaccia dalle parti del portiere dei corallini. Gli uomini di Cudini tentano una reazione e al tra il minuto 33 ed il 35, prima con Silvestro e poi con Rizzo, tentano di mettere la palla in area dal fondo, ma in entrambi i casi finisce con un nulla di fatto. Dopo una serie di cartellini gialli, Scaccabarozzi per la Turris, Rolando e Riccardi per il Foggia, ed una serie di errori di impostazione da ambo le parti, al minuto 47 termina la prima frazione di gioco.

Il secondo tempo inizia senza cambi e con ritmi sempre molto lenti e infruttuosi, ottimi per gli uomini di casa che sono in vantaggio. Al minuto 52 viene ammonito Millico, e da qui inizia un po’ a salire il ritmo di gioco. Al minuto 56 Millico effettua un tiro cross che termina al di sopra della traversa del portiere, al 57 invece Nocerino mette di poco a lato con un colpo di testa su cross di Nicolao, quello avrebbe potuto essere il raddoppio per i corallini. Tra il minuto 59 e il 62 da segnalare solo le ammonizioni di Salines (direttamente dalla panchina) e Marino e le sostituzioni per il Foggia di Tenkorang e Marino, per Gagliano e Odjer. si arriva dunque al minuto 63, quando, il solito D’Auria riceve in area un pallone invitante che calcia in porta con forza, Perina respinge sui piedi Pugliese che non può far altro che mettere in porta il gol del 2-0 che chiude definitivamente la gara e spegne ogni speranza per i Rossoneri. La Turris sostituisce Nocerino con Siega, il Foggia invece inserisce Tonin al posto di Millico. Al minuto 69 è ancora D’Auria che prova a sorprendere Perina dalla distanza, dopo aver ribattuto in uscita di testa un lancio per l’accorrente Jallow, ma il pallone termina fuori. Al minuto 72 l’unica azione pericolosa del Foggia con Santaniello che raccoglie di testa un cross di Rizzo, mettendo la palla di pochissimo sopra la traversa dei corallini. Da qui in poi solo cambi. Nella Turris escono Scaccabarozzi e Nicolao, ed entrano Ricci e Contessa. Il Foggia sostituisce Silvestro e Rolando, con Salines e Malleh. Al minuto 84 viene ammonito Cocetta e al minuto 86 la Turris effettua altri 2 cambi sostituendo D’Auria e Jallow, per De Felice e Mainiero. La gara si avvia stancamente verso la fine con la Turris che controlla agevolmente e, dopo 6 minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine della gara.

Il Foggia esce dunque sconfitto da Torre Del Greco e attende giovedi sera il Monopoli allo Zaccheria, in una gara che adesso come mai diventa fondamentale da vincere.