More

    Una grintosa Cestistica s’impone anche contro Fabriano! Seconda vittoria consecutiva per l’Allianz Pazienza

    2/2. In quaranta minuti 87 segnati e 79 punti subiti, per un totale di 4 punti nel bottino. Anche solo la matematica dà ragione al procedimento di crescita dell’Allianz Pazienza che, nella seconda giornata di campionato di Serie B Nazionale Hold Wild West, s’impone contro una squadra di spessore e solida come la Ristopro Fabriano. Contro il team guidato da Federico Grandi e (l’indimenticato) play Stanic, San Severo esegue il suo piano partita in maniera diligente sin da subito portandosi, dal secondo periodo (e senza l’infortunato Pazin), in vantaggio di dieci lunghezze. Anche nel secondo tempo, tranne le comprensibili giocate dei padroni di casa in apertura di entrambe le frazioni, ogni quarto ha come protagonista la Cestistica grazie all’atteggiamento difensivamente compatto, proficuo in attacco e la precisione della maggior parte degli uomini in casacca giallonera. La corale vittoria (Gatto 18, Colombo 14, Fall 13, Pierotti 11) ma anche i preziosissimi punti di Montanari, Guastamacchia, le due triple in un momento delicatissimo di Petrushevski, arriva contro la Ristopro, che al debutto, ha lascato i padroni di casa dell’Andrea Costa Imola a quota 62 segnandone 75 e vincendo largamente e meritatamente.

    Il procedimento di maturazione della Cestistica – lo scriviamo ora con un punteggio favorevole – resta ancora lungo, tuttavia la strada intrapresa è più che giusta!

    DAL 1’ al 20’ – Coach Federico Grandi manda in campo Stanic, Centanni, Gnecchi, Granic, Bedin mentre Nunzi gli oppone Pierotti, Magrini, Pazin, Gatto e Fall. Bisogna attendere due minuti prima per vedere i primi due punti del match ad opera di Bedin, lesto nel recuperare il rimbalzo, mentre l’Allianz Pazienza non è precisissima da oltre l’arco e dunque cerca di farsi valere sotto le place. A metà di quarto, sono i padroni di casa della Ristopro a produrre una mole maggiore di punti al netto della prima tripla di Centanni con l’aggravante delle due infrazioni, in meno di 5’giocati, commesse da Fall che costringono coach Nunzi a ricorrere al cambio inserendo Guastamacchia. Gatto insieme al neo entrato maglia numero 34, provano a scuotere il tabellone per i Neri e, sul 11-9, il tecnico marchigiano chiede di fermare i giochi. Al rientro, le due squadre aumentano lentamente i giri del motore e arrivano punti sia da una sponda che dall’altra in particolare per la Cestistica che sfrutta l’ingresso proibitivo e la giusta determinazione di Colombo e Montanari autore di due triple consecutive che ribaltano, in pochi secondi, il punteggio per il primo parziale di serata: 18-19. La propositività di San Severo emerge nitidamente nell’inizio di secondo periodo; dopo un mini parzialino di 0-9, e sul punteggio di 21-26, è ancora la panchina di casa a richiedere il timeout. Da segnalare l’azione immediatamente precedente alla sospensione quando, dopo un giro palla rapido ed efficace, il giovanissimo Colombo colpisce con perfezione da tre punti. Stanic comprende il difficile momento dei suoi compagni e si guadagna due punti più il canestro aggiuntivo e questa volta è Nunzi a chiamare agli ordini i suoi uomini. Fabriano, però, è in difficoltà ed è l’Allianz Pazienza a fare la voce grossa colpendo maggiormente con Fall (magistralmente assistito da Pierotti) Gatto e Montanari per il +10 e massimo vantaggio dauno. La bomba di Centanni e il canestro di Granic portano leggera vitalità alla Ristopro, tuttavia il canestro da lontanissimo di Pierotti stabilisce le gerarchie: 35-42.DAL 21’ al 40 – Come è ovvio che sia, al ritorno dopo la pausa lunga i biancoblu si rifanno prepotentemente sotto e, con le conclusioni da oltre l’arco di Gnecchi e Centanni, ristabiliscono la parità nella gara. Magrini resta lucidissimo dalla carità e San Severo allunga di due, Colombo prosegue la corsa dei Neri, Stanic segna da tre, Fall sfrutta il tabellone e colpisce, Fabriano macina nuovamente da tre, Pierotti non molla, poi Granic ed infine Colombo per due volte. Il match, dunque, viaggia a ritmi elevati con Fabriano che deve necessariamente inseguire, ma dall’altra parte l’Allianz Pazienza resta viva più che mai e, sul 54-60, è ancora l’head coach Grandi a optare per il timeout. Il pubblico di casa spinge per i propri beniamini, tuttavia sono i terribili ragazzi di coach Luciano Nunzi che, grazie alle giocate di Colombo, Pierotti e Gatto, non esauriscono la loro voglia di portarsi a casa il referto rosa, anzi lottano in difesa e colpiscono in attacco. Si gioca l’ultimo quarto sul: 56-65. Centanni e Gnecchi inaugurano l’ultimo quarto con il tiro dai 6.75 portando Fabriano a solo a tre lunghezze dai Neri, a dimostrazione di quanto la partita sia ancora lunghissima. La Cestistica, dal canto suo, ha bisogno di ritrovare la sua serenità (come ha sempre fatto per l’intera partita), tenendo conto delle folate marchigiane. Bedin porta a -1 la Ristopro e Stanic completa la rimonta portando in avanti i suoi. Servono due triple di Petrushevski, i primi sei punti per lui, a dare respiro ai gialloneri anche se Stanic e Giombini mettono nel set altri punti preziosi e il match diventa colpo su colpo. Nei momenti più difficili, quando i possessi hanno un peso specifico diverso, è il team più lucido a spuntarla e, dopo minuti lunghissimi in un contesto vivo e competitivo, è la continuità dell’Allianz Pazienza che viene premiata. La giusta ricompensa per un roster che, nell’arco dei 40’, ha ampiamente meritato. Finale: 79-87.


    IL CALENDARIO – 
    Imminente turno infrasettimanale per l’Allianz Pazienza. Il calendario non lascia tregua: prossima partita mercoledì 11 ottobre, alle ore 21, contro Ozzano.
    IL TABELLINO –

    Ristopro Fabriano – Allianz Pazienza San Severo 79-87 (18-19, 17-23, 21-23, 23-22)

    Ristopro Fabriano: Vlatko Granic 21 (7/13, 1/2), Simone Centanni 17 (1/6, 4/10), Nicolas manuel Stanic 13 (2/5, 2/8), Francesco Gnecchi 10 (1/4, 2/6), Alberto Bedin 8 (4/8, 0/0), Yannick Giombini 6 (1/5, 1/2), Jacopo Rapetti 3 (0/0, 1/1), Francesco Rapini 1 (0/1, 0/0), Paolo Bandini 0 (0/1, 0/2), Matteo Negri 0 (0/0, 0/0), Samuele Romagnoli 0 (0/0, 0/0), Alex Carsetti 0 (0/0, 0/0)

    Tiri liberi: 14 / 17 – Rimbalzi: 44 20 + 24 (Vlatko Granic 13) – Assist: 15 (Nicolas manuel Stanic 6)

    Allianz Pazienza San Severo: Tommaso Gatto 18 (4/5, 2/5), Luca Colombo 14 (4/6, 2/3), Yande Fall 13 (6/10, 0/0), Stefano Pierotti alles 11 (2/7, 1/5), Arcangelo Guastamacchia 9 (3/5, 0/1), Mattia Magrini 8 (0/1, 1/6), Fabio Montanari 8 (1/4, 2/4), Goce Petrushevski 6 (0/4, 2/2), Djordje Pazin 0 (0/1, 0/1), Roman Tchintcharauli 0 (0/0, 0/0), Gregorio Urbano 0 (0/0, 0/0)

    Tiri liberi: 17 / 23 – Rimbalzi: 37 13 + 24 (Tommaso GattoYande FallMattia Magrini 7) – Assist: 16 (Stefano Pierotti alles 6)

    FOTO: Marco Teatini – Fabriano 

    Ufficio Stampa Cestistica Città di San Severo

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!