More

    Vince l’Avellino allo Zaccheria. Crisi profonda e terza sconfitta consecutiva per il Foggia

    Tornano i tifosi, non i tre punti. Terza sconfitta consecutiva per il Foggia che non riesce ad uscire da questo momento di crisi. La partita in sintesi: al 4‘ pronti via è già in vantaggio il Foggia, Tonin salta due avversari e apre per Millico, il numero 10 calcia trovando una deviazione che inganna Ghidotti e finisce in rete. Al 8‘ De Cristoforo si libera in area di rigore ma spreca tutto calciando largo. Al 11‘ Marino prova la conclusione dalla distanza trovando ancora una volta una deviazione, Ghidotti è bravo e allunga in calcio d’angolo. Al 14‘ l’Avellino pareggia sugli sviluppi di un corner, colpo di testa vincente di Cionek. AL 17‘ Santaniello trova Millico che prova la conclusione a giro, palla alta. Al 35‘ passa in vantaggio l’Avellino, Gori riceve palla defilato e fa partire il sinistro che finisce alle spalle di Perina. Al 34‘ Tito mette al centro per De Cristoforo che da due passi però non riesce a deviare la palla in rete. Al 43‘ Tonin scambia con Tascone e serve Santaniello, il tiro del numero 99 è debole e centrale, blocca Ghidotti. Al 44‘ è ancora Santaniello a provarci da posizione defilata, preda facile per il portiere. Al 45‘ il forcing offensivo del Foggia termina con una conclusione alta di Schenetti. Primo tempo che termina con il vantaggio degli uomini di Pazienza nonostante un ottimo avvio da parte dei rossoneri. Al 54‘ cross al centro di Sgarbi per Gori che colpisce di testa, palla che finisce di un soffio a lato. Al 59‘ Sgarbi si coordina e calcia al volo, buona respinta da parte di Perina. Al 64‘ terzo gol dell’Avellino, contropiede letale di Sgarbi che serve Ricciardi al centro dell’area, il classe 00’ è freddo e con il destro batte Perina. Al 79‘ Avellino vicinissimo al quarto gol, Gori tutto solo si fa ipnotizzare da Perina che mantiene in vita le speranze dei rossoneri. Al 88‘ colpo di testa di Cancellotti bloccato da Perina. Nonostante l’ottimo inizio i rossoneri si fanno rimontare ancor prima dell’intervallo da un Avellino che anche senza Patierno si è dimostrato all’altezza, Foggia che invece è costretta a guardarsi le spalle. Prossimi incontri, il Foggia giocherà venerdì 26 gennaio contro la Virtus Francavilla, mentre l’Avellino giocherà contro il Sorrento lunedì 29 gennaio.

    FOGGIA (4-3-3): Perina, Salines (72′ Vezzoni), Riccardi, Carillo, Rizzo, Marino (71′ Fiorini), Tascone (82′ Martini), Tonin, Millico, Santaniello (55′ Embalo). All. Coletti

    AVELLINO (3-5-2): Ghidotti, Ricciardi, Tito, Palmiero, Sgarbi (84′ D’Angelo), Cancellotti, Rigione, Armellino (46′ Varela), De Cristoforo, Cionek, Gori (90′ Marconi). All. Pazienza

    ARBITRO: Marco Emmanuele di Pisa

    ASSISTENTI: Marco Cerilli di Latina e Marco Porcheddu di Oristano

    4° UFFICIALE: Valerio Pezzopane di Aquila

    AMMONITI: 7′ De Cristoforo (A), 15′ Marino (F), 57′ Tascone (F), 57′ Cionek (A), 91′ Ricciardi (A).

    ESPULSI: 85′ Embalo (F)

    ANGOLI: 5-4

    RECUPERO: 2′ pt + 6′ st

    ARTICOLI CORRELATI

    Commenti

    Share article

    spot_img

    Ultimi articoli

    Newsletter

    Iscriviti alla newsletter per restare aggiornato!